Equitalia inaugura lo “sportello amico” in dieci città italiane

di Vincenzo Cocozza Commenta

È partita ieri in dieci città italiane (Milano, Torino, Firenze, Bologna, Genova, Pescara, Roma, Napoli, Cosenza e Foggia) l’iniziativa “Sportello Amico”, un progetto attivato in via sperimentale da Equitalia e volto a garantire al cittadino un nuovo spazio d’ascolto, ove ciascuno possa ricevere un’assistenza adeguata e rispondente alle proprie esigenze.

Il servizio è stato avviato, in modo particolare, per venire incontro alle necessità di coloro i quali incontrano le maggiori difficoltà anche nella gestione delle pratiche più semplici, come ad esempio gli anziani o gli immigrati che possono incontrare problemi a causa di una scarsa dimestichezza con la lingua italiana. La funzione principale dello “Sportello Amico” sarà dunque quella di aiutare queste persone nella compilazione della modulistica, fornendo le informazioni richieste con la massima chiarezza e semplicità.

► NOVITA’ RATEIZZAZIONE EQUITALIA

Ma le finalità dello “Sportello Amico” non si esauriranno qui. Nel nuovo punto d’ascolto, infatti, sarà anche possibile dirimere questioni di diversa tipologia quali, ad esempio, quelle riguardanti rimborsi, fermi o ipoteche. Il personale di Equitalia, selezionato per competenza e sensibilità, sarà a disposizione degli utenti per analizzare e risolvere, entro i limiti consentiti dalla normativa, situazioni individuali particolarmente difficili, come quelle di chi, complice la crisi economica, sta avendo notevoli difficoltà nel regolare la propria posizione con l’Erario.

NUOVE REGOLE PIGNORAMENTI EQUITALIA

Lo sportello svolge i propri servizi negli stessi orari di apertura al pubblico degli uffici di Equitalia e, come già detto, è attualmente in funzione nelle sedi di dieci città italiane. L’intenzione, però, è quella di attivare presto il nuovo servizio su tutto il territorio nazionale.

Rispondi