Commissione Lavoro amplia platea esodati salvaguardati

di Vito Verna Commenta

Sono davvero molto buone le notizie che giungono oggi alla nostra attenzione giacché, grazie ad un voto unanime e bipartisan, la Commissione Lavoro della Camera dei Deputati avrebbe approvato uno specifico emendamento alla legge di Stabilità 2013 in grado di ampliare notevolmente la platea degli esodati salvaguardati.

Commissione Lavoro amplia platea esodati salvaguardati

Sono davvero molto buone le notizie che giungono oggi alla nostra attenzione giacché, grazie ad un voto unanime e bipartisan, la Commissione Lavoro della Camera dei Deputati avrebbe approvato uno specifico emendamento alla legge di Stabilità 2013 in grado di ampliare notevolmente la platea degli esodati salvaguardati.

RIFORMA DEL WELFARE DEL GOVERNO MONTI

Nonostante i continui e ripetuti no del Governo Monti, che tramite il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Elsa Fornero avrebbe in più di un’occasione fatto chiaramente capire di non avere la benché minima intenzione di modificare né la normativa inerente le pensioni ed i nuovi requisiti utili al pensionamento né, tanto meno, soluzioni e strategie ideate dall’esecutivo per cercare di salvaguardare gli esodati, la Commissione Lavoro avrebbe dunque approvato il su indicato emendamento che, sostanzialmente, andrebbe ad integrare il Fondo Esodati istituito dalla legge di Stabilità, equivalente a soli 100 milioni di euro e, forse, non sufficiente a salvaguardare gli esodati che dovrebbero maturare i necessari requisiti pensionistici, sulla base della normativa previgente la riforma delle pensioni del Ministro Fornero, nel biennio 2013 – 2014, grazie alle risorse già stanziate (decreto Esodati e decreto Sviluppo) ma non ancora utilizzate (equivalenti a circa 9 miliardi di euro).

CONTI CORRENTI SENZA SPESE PER PENSIONATI

Si attende, adesso, la definitiva approvazione del provvedimento da parte della Commissione Bilancio della Camera dei Deputati che, ovviamente, dovrà cercare di capire se ed in quale modo l’emendamento votato dalla Commissione Lavoro potrà venir economicamente sostenuto così come presentato o se, al contrario, non saranno piuttosto necessari tagli e limature così che la normativa oggi alla nostra attenzione possa godere della necessaria copertura finanziaria.

LAVORATORI PRECOCI ED ESODATI RIFORMA DELLE PENSIONI

Photo Credits | Getty Images

Rispondi