Criptovalute: quali sono le valute digitali su cui investire nel 2020?

di Daniele Pace Commenta

Criptovalute

Il mercato delle criptovalute continua a generare profitti per migliaia di persone. Se da un lato la crescita continua delle valute digitale rappresenta un vantaggio per coloro che hanno investito agli inizi del fenomeno, d’altra parte rende sempre più complicato l’accesso a nuove persone. Tra cambiamenti repentini di valore e prezzi esagerati, molti si trovano a pensare che non sia più possibile tentare un investimento nel mondo delle valute digitali.

La buona notizia è che ha ancora senso investire nel 2020, a patto di conoscere bene con quali strumenti si ha a che fare. Se si pensa che si possano usare le criptovalute al pari di giochi digitali, con disattenzione e disinvoltura, si farà presto a ricredersi. Investire nelle cripto richiede un’analisi accurata, al fine di evitare di incappare in degli spiacevoli fallimenti, perdendo tutto il denaro investito.

Che cos’è una criptovaluta?

Prima di pensare a un investimento, è importante capire che cos’è una criptovaluta e perché ad esse viene associato un certo valore. Con il termine criptovaluta si indica una moneta decentralizzata il cui scambio avviene tramite una rete chiamata blockchain. Questa tecnologia è di fatto ciò che determina il successo o meno di una cripto nel lungo termine.

La tecnologia dietro le monete elettroniche, infatti, può permettere scambi e transazioni più sicure, veloci e possibilmente con un consumo inferiore di energia. Tutti questi fattori determinano un interessamento più o meno massiccio su una cripto, anziché un’altra.

Quali criptovalute comprare nel 2020?

Criptovalute

Una volta chiarito che cos’è una criptovaluta, si può iniziare a pensare a comprarne qualcuna con l’obiettivo finale di guadagnare dalla crescita del mercato della stessa. Bitcoin ed Ethereum sono senza dubbio i due nomi più blasonati del settore, tuttavia, non si tratta delle uniche monete digitali che si possono acquistare, e anzi probabilmente non sono neanche le più convenienti. Ecco su quali valute digitali puntare:

 

  • Steem. Questa criptovaluta è stata realizzata da una piattaforma di blog e social media. Essenzialmente, gli scrittori ricevono la moneta elettronica per la creazione di contenuti, la quale è scambiabile per altri prodotti e servizi sempre all’interno del sito.
  • Binance Coin. Questa moneta elettronica è di proprietà di Binance, il più grande sito di scambio di criptovalute al mondo. Molti decidono di investire su questa valuta per le potenzialità a lungo termine. Durante gli anni infatti ha dimostrato di resistere bene ai periodi in ribasso delle altre monete, mantenendo sempre una crescita costante.
  • Questa valuta digitale sta facendo parlare di sé negli ultimi tempi per gli obiettivi che gli sviluppatori si sono prefissati. La moneta infatti è pensata per consentire alle persone di usufruire di servizi di intrattenimento senza dover necessariamente passare per società private come Google e Apple.
  • Secondo molti investitori questa moneta è la più promettente dell’anno. Grazie a transazioni veloci e una forte protezione della privacy, la rete di Zcash continua a crescere in modo consistente.

Ricapitolando, coloro che vogliono investire sulle criptovalute dovrebbero tenere d’occhio le cinque monete elettroniche presentate sopra, analizzando accuratamente il mercato prima di procedere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>