Come diventare wedding planner

di Stefania Russo Commenta

Organizzare un matrimonio da favola può rivelarsi molto più complicato di quanto si possa pensare, per questo motivo sono sempre di più le coppie...

Organizzare un matrimonio da favola può rivelarsi molto più complicato di quanto si possa pensare, per questo motivo sono sempre di più le coppie in procinto di sposarsi che decidono di rivolgersi ad un wedding planner, una figura molto diffusa negli Stati uniti e che negli ultimi anni ha preso piede anche in Italia.

Il wedding planner si occupa di tutto quello che riguarda l’organizzazione del matrimonio, dalla prenotazione della chiesa fino ad arrivare al ricevimento, passando per gli addobbi floreali, la scenografia, e ogni altro dettaglio organizzativo. In altre parole il suo compito è quello di rendere perfetto il giorno più importante della vita dei due futuri sposi.


Ma come si diventa wedding planner? Anzitutto è necessario avere delle doti personali innate, ossia bisogna essere creativi, avere buon gusto, non farsi prendere dal panico e conoscere bene l’arte del problem solving, in altre parole bisogna essere in grado di risolvere tutti i problemi, compresi quelli che si presenteranno all’ultimo minuto.

Bisogna inoltre avere molta pazienza per poter accontentare tutte le richieste della coppia, comprese quelle che apparentemente possono sembrare dei capricci assurdi. Riuscire ad instaurare un buon rapporto con i futuri sposi, infatti, è assolutamente essenziale in quanto solo in questo caso loro sceglieranno di mettere nelle vostre mani l’organizzazione del giorno più importante della loro vita. Con loro, inoltre, bisognerà avere a che fare per diversi mesi, poichè il lavoro del wedding planner inizia il giorno della richiesta da parte della coppia e termina il giorno della cerimonia, quando tutti gli ospiti sono ormai andati via.

Oltre ad una propensione personale al lavoro, per diventare wedding planner è necessario frequentare un corso professionale, in modo da avere una sufficiente preparazione in merito ad alcune materie importanti, quali marketing, comunicazione aziendale e contabilità.

Rispondi