Incentivi microimprese green siciliane

di Vito Verna Commenta

I fondi messi a disposizione dal Programma di Sviluppo Rurale 2007/13 Misura 312 Azione B permetteranno a tutti i cittadini dei comuni facenti parte del Gruppo di Azione Locale della Sicilia Centro Meridionale di avviare, a prezzo decisamente scontato rispetto al normale, una qualsiasi attività imprenditoriale

Incentivi microimprese green siciliane

Chiunque sia siciliano ed abbia mai pensato di avviare una propria e specifica attività imprenditoriali legga immediatamente questo articolo poiché, come recentemente reso noto dai principali quotidiani locali e nazionali, in arrivo vi sarebbero sostanziosi investimenti, pari addirittura al 75% delle spese complessivamente sostenute, e grazie ai quali aprire una microimpresa, poiché il bando a queste specifiche realtà imprenditoriali in particolar modo si rivolgerebbe, potrebbe essere oltre modo semplice nonché decisamente economico.

INCENTIVI REGIONE LAZIO AUTO-IMPRENDITORIALITA’ E START-UP

I fondi messi a disposizione dal Programma di Sviluppo Rurale 2007/13 Misura 312 Azione B, infatti, permetteranno a tutti i cittadini dei comuni facenti parte del Gruppo di Azione Locale della Sicilia Centro Meridionale, ovverosia Camastra, Campobello di Licata, Canicattì, Castrofilippo, Grotte, Naro, Licata, Palma di Montechiaro, Racalmuto e Ravanusa, di avviare, a prezzo decisamente scontato rispetto al normale, una qualsiasi attività imprenditoriale purché nella forma della microimpresa e purché attiva nei settori della produzione e della commercializzazione di energia elettrica derivante dalle più differenti fonti rinnovabili.

CONTRIBUTI MICROIMPRESE REGIONE SICILIA

Attenzione, comunque, ai particolari dell’iniziativa.

INCENTIVI PMI CCIAA PISA

Si potrà partecipare al bando di concorso, infatti, solamente tra mercoledì 1 agosto e giovedì 23 agosto 2012, tra lunedì 1 ottobre e lunedì 31 dicembre 2012 e tra sabato 1 giugno e sabato 31 agosto 2013 e, solamente in seguito all’accoglimento della propria domanda, che dovrà venir obbligatoriamente presentata mediante il Sistema Informativo Agricolo Nazionale, si potrà procedere con gli investimenti necessari alla costituzione della società ed all’avviamento della microimpresa.

Da ricordarsi, infine, che a seconda delle specifiche necessità dei singoli imprenditori i finanziamenti potranno indifferentemente venir erogati sotto forma di contributi in conto capitale piuttosto che sotto forma di contributi in conto interessi piuttosto che, ancora, sotto forma di contributi in parte in conto capitale ed in parte in conto interessi.

Rispondi