Diritto di seguito: diritto d’autore opere figurative

di Stefania Russo Commenta

Il diritto di seguito non è altro che il diritto d'autore per le opere d'arte figurative, detto anche "droit de suite", come è chiamato nel suo paese natale..

Il diritto di seguito non è altro che il diritto d’autore per le opere d’arte figurative, detto anche “droit de suite”, come è chiamato nel suo paese natale: la Francia.

Il diritto di seguito prevede che l’autore dell’opera o i suoi eredi ricevano un compenso sulla vendita dell’opera e che in origine veniva calcolato sulla base del valore dell’incremento dell’opera rispetto al prezzo originale di vendita, mentre ora la percentuale si calcola sul prezzo di vendita totale.


Il diritto di seguito spetta all’autore o a tutti i co-autori e ai loro eredi fino alla sua estinzione, che avviene trascorsi 70 anni dalla morte dell’autore o dell’ultimo dei co-autori.

La percentuale del prezzo di vendita oggetto del compenso varia dal 4% allo 0,25% a seconda dell’entità del valore complessivo, tuttavia in ogni caso non può superare i 12.500 euro. Il compenso deve essere versato alla Siae, alla quale devono essere presentati anche tutti i documenti relativi alle vendita, in caso contrario è prevista la sospensione dell’attività professionale o commerciale e una sanzione amministrativa che può arrivare a superare i 5.000 euro.

Il diritto di seguito, tuttavia, si applica solo in presenza di determinate condizioni: la vendita deve avvenire esclusivamente attraverso l’intervento di operatori professionali del mercato d’arte e deve trattarsi di opere figurative originali.

Rispondi