Trovare lavoro con la giusta qualifica professionale

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Per trovare lavoro è bene sfruttare anche i nuovi mezzi di comunicazione, da LinkedIn a Twitter e passando per Facebook.

Per trovare lavoro in Italia, di questi tempi, ci vuole come minimo il diploma per bussare alla porta di un’azienda; spesso è meglio la laurea, ma potrebbe anche non bastare visto che la ricerca di nuove figure da inserire in azienda è sempre di più orientata a candidati con esperienza occupazionale pregressa, anche pluriennale.

Non a caso, stando ad un ultimissimo Rapporto a cura di Unioncamere, le qualifiche professionali ai fini dell’occupazione sono in aumento, così come da privilegiare sono titoli di studio quali quello di ragioniere, mentre all’Università è “meglio” laurearsi in economia o ingegneria.



Ed a fronte, di conseguenza, di opportunità di trovare lavoro che si riducono per i giovani che non hanno esperienze pregresse, sono comunque i giovani diplomati o laureati in economia ed in discipline affini ad avere al momento più chance di assunzione.

TROVARE LAVORO CON I SOCIAL NETWORK

Le imprese, infatti, cercano in prevalenza “economisti”, ovverosia esperti in amministrazione, ragioneria e contabilità; a seguire ci sono inoltre buone chance anche per i giovani che hanno seguito un percorso di studi ad indirizzo meccanico, turistico oppure alberghiero. Così come le opportunità di lavoro per i giovani sono in aumento attualmente anche per i neo-diplomati ad indirizzo edile e/o socio-sanitario.

COLLOQUIO DI LAVORO CONSIGLI

Infine, per cercare le aziende che assumono, e che cercano figure lavorative in linea con l’esperienza ed il titolo di studio del candidato, raccomandiamo di non fermarsi ai canali di ricerca e di consultazione tradizionali, e di sfruttare anche i nuovi mezzi di comunicazione, da LinkedIn a Twitter e passando per Facebook.

Rispondi