Porta a porta, cercansi 14mila venditori

di Giuseppe Aymerich Commenta

I venditori a domicilio oggi operanti nel nostro Paese sono circa 252.000, secondo le stime fornite dall’associazione Avedisco..

I venditori a domicilio oggi operanti nel nostro Paese sono circa 252.000, secondo le stime fornite dall’associazione Avedisco, che raggruppa le principali aziende che vendono i loro prodotti direttamente negli uffici e, soprattutto, nelle case degli italiani.

Il numero è molto elevato, ma nonostante questo le prospettive di crescita sono ancora enormi: secondo l’Avedisco, infatti, ci sarebbe spazio per altre quattordicimila assunzioni già nei prossimi dodici mesi.


Acquistare a domicilio, infatti, piace molto agli italiani. La spiegazione, secondo gli addetti ai lavori, è l’instaurazione di un rapporto fiduciario che viene a crearsi, per esempio, col fornitore abituale di surgelati o prodotti per la casa, che nei supermercati sarebbe impensabile. Non a caso, il venditore ideale non è tanto quello di bella presenza o dalla buona parlantina, bensì quello dotato della capacità di mettersi in sintonia con le esigenze delle famiglie e proporre servizi personalizzati.

Molte imprese sono dunque alla ricerca di nuovi venditori: si va dalla Herbalife (prodotti dietetici) alla Avon (cosmetici), dalla Nahrin (integratori) alla Tupperware (contenitori e utensili per la cucina), fino al nome-simbolo del settore, il leggendario aspirapolvere Folletto, la cui azienda produttrice (Vorwerk) è alla ricerca di ben 1.350 nuovi venditori in tutta Italia.

Va notato come normalmente non siano richieste esperienze pregresse, pur gradite: anche i debuttanti sono bene accetti, se motivati e disponibili ad una formazione preliminare.


I profili contrattuali sono tre: i venditori occasionali (fino a cinquemila euro), i venditori a domicilio per professione (oltre cinquemila, con obbligo di partita IVA) e gli agenti di commercio (con iscrizione all’apposito albo presso la Camera di Commercio). Poiché i compensi sono dati dalle provvigioni sulle vendite, ogni operatore finisce per essere imprenditore di se stesso, cercando di sviluppare e coltivare una propria clientela di riferimento.

Rispondi