Critiche windows vista

di Francesco Di Cataldo Commenta

In definitiva il giudizio sulla grafica è assolutamente positivo, strabilianti gli effetti grafici, le icone, la bellezza del nuovo esplora..

Come tutti ormai saprete dal 30 gennaio 2007 è disponibile nei negozi il nuovo sitema operativo di Microsoft denominato Windows Vista.

Il geniale Bill, per il lancio di Vista ha pensato questo simpatico slogan. Più semplice. Più sicuro. Più divertente. Più contatto.

Anche se personalmente non capisco il senso di “più contatto” vediamo di analizzare il nuovo S.O con alcuni dati tecnici e le testimonianze di chi l’ha provato.

Nel realizzare Windows Vista, Microsoft ha profuso gli sforzi (ed investito enormi capitali) soprattutto in alcune aree-chiave tra cui interfaccia grafica e sicurezza.




Le principali novita grafiche:

Graficamente l’idea era quella di realizzare qualcosa di profondamente innovativo eliminando di fatto le varie pecche presenti nei Windows precendenti, una su tutte le icone a 16 colori e temi desktop a dir poco imbarazzanti.

Una delle cose che si nota subito una volta terminata l’installazione di Vista è l’aspetto semitrasparente delle finestre, caratteristica denominata Window Aero UI, molto gradevole da vedere e molto funzionale nell’aspetto pratico in quanto è possibile visualizzare le finestre dietro ( o sotto ) quella in primo piano.

E’ comuque necessario ricordare che questa funzionalità è presente solo dall’edizione Premium in su.

Per tutti i comuni mortali che non possono permettersi la versione Premium o non hanno una scheda video con adeguata accellerazione 3d le versioni Windows Vista Standard UI , Windows Vista Basic UI , Windows Classic UI permettono di avere le finestre con i colori ed il feel di Aero, pur senza conferire il caratteristico effetto trasparente.

Una delle trovate visivamente più accattivanti è il cosidetto Flip 3D, la naturale evoluzione del ALT+TAB che permette di passare velocemente da una finestra ad un altra. Flip 3D è disponibile solo per la versione Aero e mostra una lista tridimensionale delle finestre attive con una angolazione di circa 60° sulla sinistra. Veramente bellissima da vedere.

Rimane comunque presente anche il vecchio sistema ovviamente abbellito da nuove sfumature e colori.
Vista si dimostra innovativo anche nella indicizzazione e nella ricerca dei file, risolvendo quasi del tutto il problema dell’utente medio di arganizzarre i fle in cartelle e sotto cartelle.

Sono presenti un pò ovunque strumenti per trovare documenti e file come per esempio il campo contestuale presente sulle finestre che consente di eseguire ricerche immediate (addirittura durante la digitazione) nell’area semantica corrente.

Questa possibilità si dimostra eccezzionale in quanto è ora posibile salvare le ricerche effettuate in “cartelle virtuali” che una volta aperte mostrano i risultati ottenuti indipendentemente dalla loro posizzione sul disco fisso.

Questa caratteristica era presente anche nei vecchi sistemi operativi ma la lentezza delle ricerce l’ha resa sconosciuta ai più.

Potrei divulgarmi molto sui nuovi aspetti grafici di Vista ma vi rimando a letture più approfondite e specializzate.
In definitiva il giudizio sulla grafica è assolutamente positivo, strabilianti gli effetti grafici, le icone, la bellezza del nuovo esplora risorse ed in generale tutto il sistema.

Una delle paure che mi attanagliavano nell’attesa di Vista era che tutte questa novità avrebbero appesantito non poco il sistema rendendo i sistemi non provvisti di almeno 2 giga di Ram insopportabilmente lenti. Al contrario il sistema grafico si basa quasi totalmente sulla memoria della scheda grafica, lasciando disponibile la Ram per le altre applicazioni. Ottimo lavoro!.

Rispondi