Esenzione Imu edilizia sociale

di Lucia Guglielmi Commenta

Le famiglie che vivono negli alloggi di edilizia sociale pagano mensilmente in Piemonte canoni che non superano in media i 90 euro.

In Piemonte, per quel che riguarda l’edilizia sociale, sarebbe necessario garantire l’esenzione dall’Imu, la nuova tassa sugli immobili, per gli alloggi Atc. A chiederlo per il Piemonte sono state sia le Agenzie territoriali per la casa, sia la Federcasa regionale attraverso un appello al Governo Monti.

L’Amministrazione regionale ha ufficialmente appoggiato tale richiesta visto che, altrimenti, l’Imu per l’edilizia sociale rischia di essere un salasso tale da mettere in difficoltà le Atc. Questo perché, in accordo con quanto spiegato dalla Regione Piemonte attraverso il proprio sito Internet, le famiglie che vivono negli alloggi di edilizia sociale pagano mensilmente canoni che non superano in media i 90 euro.



DETRAZIONE IMU

Questo significherebbe che le Atc dovrebbero destinare un terzo dei loro incassi al pagamento dell’IMU con rischi per la programmazione inerente sia la costruzione di nuovi alloggi, sia la manutenzione ordinaria e straordinaria di quelli esistenti. Complessivamente si stima che le Atc per l’Imu debbano pagare la bellezza di 20 milioni di euro, di cui ben 15 milioni di euro solo per gli alloggi di edilizia sociale nel Comune di Torino ed a valere sugli altri Comuni della Provincia.

CALCOLO IMU

Questo esborso, come sopra accennato, rischia di affossare gli investimenti in nuovi alloggi senza quindi poter dare risposte a chi bussa ai Comuni per avere una casa in quanto appartenente a famiglie a basso reddito e/o in difficoltà a livello economico. Il tutto considerando che nel 2011 per la sola manutenzione in Piemonte le Atc della Regione hanno speso ben 13 milioni di euro.

Rispondi