Codici tributo tasse scudo fiscale

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Da parte dell'Agenzia delle Entrate è stata diffusa una apposita risoluzione, la numero 14/E.

Per le attività finanziarie scudate sono pronti i codici tributo, da indicare nel modello F24, ai fini del pagamento delle sanzioni per omesso versamento, dell’imposta di bollo speciale, e dell’imposta straordinaria.

A darne notizia nella giornata di ieri, giovedì 9 febbraio del 2012, è stata l’Agenzia delle Entrate nel precisare come al riguardo sia stata diffusa una apposita risoluzione, la numero 14/E che, oltre all’istituzione dei codici tributo, fornite anche tutte le indicazioni utili e le istruzioni per compilare correttamente il modello F24.



SCUDO FISCALE, I RISULTATI FINALI

Nel dettaglio, al codice tributo “8111” corrisponde l’imposta di bollo speciale, con il codice tributo “8112” si paga l’imposta straordinaria, mentre con il codice tributo “8113” si versa la sanzione per omesso versamento.

SCUDO FISCALE, QUESTIONARIO PER LE BANCHE

Riguardo alla compilazione del modello F24, l’Amministrazione finanziaria dello Stato ha fatto presente con una nota come i codici tributo sopra indicati vadano inseriti nella sezione “Erario”. L’anno cui si riferisce il versamento deve essere indicato nel campo “anno di riferimento”, mentre le somme devono essere indicate nel campo “importi a debito versati“.

QUADRO RW E SCUDO FISCALE

La risoluzione numero 14/E, che istituisce i codici tributo, e che fornisce le istruzioni per la compilazione e per il versamento delle imposte sopra indicate, si può come al solito visionare e scaricare collegandosi al sito Internet dell’Agenzia delle Entrate, www.agenziaentrate.gov.it.

Rispondi