Aumento tassa rifiuti, pronta class action

di Stefania Russo Commenta

Il presidente di Federconsumatori Campania, Rosario Stornaiuolo, ha spiegato che da alcuni giorni migliaia di cittadini hanno chiamato..

Il presidente di Federconsumatori Campania, Rosario Stornaiuolo, ha spiegato che da alcuni giorni migliaia di cittadini hanno chiamato per lamentare un aumento della Tarsu del 10% imposto tramite apposita delibera provinciale, un aumento che secondo le prime indiscrezioni sarebbe legato non ad un incremento della tariffa ma al ritorno dell’Iva sui rifiuti, che precedentemente non era stata calcolata.

I cittadini campani, ha spiegato Stornaiuolo, non considerano giusto questo nuovo aumento, soprattutto perchè vista la situazione che sta vivendo la Regione sul fronte rifiuti aumentare ulteriormente la relativa tassa rappresenta un vero e proprio oltraggio alla dignità delle persone.


Per questo motivo, dunque, Federconsumatori ha fatto sapere di avere intenzione di chiedere immediatamente un incontro con il presidente della Provincia Luigi Cesaro, inoltre sono già stati allertati gli uffici legali, l’intenzione è quella di ricorrere contro questo aumento e eventualmente verificare se ci sono le condizioni per chiedere un risarcimento.

Il presidente di Federconsumatori, inoltre, ha spiegato che l’aumento della TARSU appare come una vera e propria presa in giro ai danni dei cittadini, che si trovano a dover fronteggiare cumuli di immondizia. “Mentre nessuna soluzione viene dai nostri amministratori, mentre si corre il rischio di un disastro ambientale i cittadini vengono ulteriormente puniti“.

Federconsumatori, inoltre, sta pensando anche ad una class action contro Comune, Provincia e Regione, questa volta non per gli aumenti, ma per la gestione del problema rifiuti. La stessa misura, inoltre, verrà probabilmente adottata anche dai Verdi e dall’associazione Noi Consumatori.

Rispondi