Ape sociale, al via le richieste fino al 15 luglio

di Fabiana Commenta

Come confermato in Gazzetta Ufficiale, c’è tempo fino al 15 luglio per poter presentare all’Inps le domande di accesso all’Ape sociale o al pensionamento anticipato da parte dei lavoratori precoci. 

Entrambe le due misure sono sperimentali per un periodo pari a due anni.

part time agevolato, pensione

Per poter accedere alla richiesta di Ape sociale è necessario rispettare alcuni requisiti, vale a dire, aver compiuto 63 anni, essere in condizione di bisogno e non avere ancora l’età richiesta per la pensione. Ma come si calcola l’assegno dell’Ape, una vera e propria prestazione assistenziale a favore di lavoratori anziani delle categorie disagiate? Sarà pari all’importo della rata mensile di pensione che viene al momento dell’accesso alla prestazione, nel caso sia inferiore a 1.500 euro.

APE VOLONTARIA, COME RICHIEDERLA

Se la pensione maturata al contrario fosse pari o superiore ai 1.500 euro, l’importo dovrà essere esattamente pari a questa cifra.

L’indennità sarà corrisposta per 12 mensilità l’anno, fino all’età prevista per il conseguimento della pensione di vecchiaia o in ogni caso fino al raggiungimento dei requisiti per la pensione anticipata. Il limite di spesa previsto per il 2017 è pari a 300 milioni di euro, mentre per il prossimo anno sono state stanziati 609 milioni di euro.

E che cosa accade nel momento in cui le disponibilità finanziarie siano insufficienti rispetto al numero degli aventi diritto all’ape sociale? La decorrenza dell’indennità sarà differita e la priorità sarà offerta ai richiedenti di età più avanzata. E se il reddito ottenuto, sommando anche l’Ape sociale, è inferiore a 26mila euro, si potrà anche avere diritto al cosiddetto ‘bonus Renzi‘ del valore di 80 euro.

photo credits | thinkstock

Rispondi