Aprire una agenzia di congressi

di Francesco Di Cataldo Commenta

In questa attività non è tanto l'investimento iniziale, quanto la capacità e l'esperienza di una persona nel saper..

Agenzia congressi

Aprire una impresa costa spesso troppo e risulta difficile al giorno d’oggi puntare sull’imprenditoria con tutte le difficoltà che si potrebbero incontrare, per non parlare della burocrazia italiana che gioca un ruolo da leader negli ostacoli di un giovane imprenditore.

Se del posto fisso e sicuro non ne volete sentire parlare o se proprio non riuscite a trovarne uno che vi soddisfi, potrebbe essere una bella idea valutare l’apertura di una agenzia che si occupa dell’organizzazione di eventi e congressi.




Il congresso sta diventando un’arma invincibile per le grandi aziende che vedono in queste manifestazioni un modo per aumentare il proprio potere commerciale e marketing nei confronti dei proprio clienti.

Esistono vari tipi di eventi da quello dei medici a quello dei piloti a quello dei cuochi professionisti e per ogniuno di questi il punto fondamentale sta nell’organizzazione che deve essere sempre e comunque impeccabile.

Dietro ad un congresso o un evento che può essere anche un semplice evento sportivo o una sfilata di moda, ci sono una serie di procedure che è doveroso adottare per la sua riuscita ovvero il luogo dell’evento, l’albergo (se dura più di un giorno), il mangiare (che può tradursi in una cena di gala o in un semplice pasto informale), la pubblicizzazione e fornire un programma di escursione durante i momenti di pausa. In alcuni casi è doveroso organizzare due programmi distinti, uno per i partecipanti al congresso (ad esempio i medici) e uno per i non partecipanti (ad esempio le rispettive mogli o mariti).

In genere, un’azienda di organizzazione di eventi non necessita grossi investimenti iniziali.

Innanzitutto bisogna creare un sito internet e far eseguire un attento posizionamento sui motori di ricerca, cercare collaborazioni con i vari enti del turismo presenti nella propria città o provincia, e, cosa importantissima, stipulare collaborazioni durature con gli organi che potrebbero adattarsi ad un evento come hotel, ristoranti, centro congressi, strutture catering, campi sportivi, campi da golf e strutture termali per il relax dei vari partecipanti.

Da queste poche righe si evince che il grosso del lavoro di sposta verso la capacità di organizzazione più che a grossi investimenti.

Da una stima non troppo azzardata, considerando tutto, anche l’apertura dell’ufficio e la creazione del sito internet, sarebbero necessari come investimento iniziale almeno 20/30 mila euro per il primo anno di attività.

In questa attività non è tanto l’investimento iniziale, quanto la capacità e l’esperienza di una persona nel saper organizzare e gestire un evento importante o meno che sia, tutto e sempre con estrema professionalità.

Rispondi