Aprire una piadineria in franchising

di Stefania Russo Commenta

Aprire un'attività commerciale che si occupa della vendita di prodotti alimentari non è affatto semnplice, soprattutto perchè in questo caso...

Aprire un’attività commerciale che si occupa della vendita di prodotti alimentari non è affatto semplice, soprattutto perché in questo caso gli adempimenti burocratici sono decisamente più numerosi e complicati.

Per questo motivo sempre più persone scelgono di affidarsi ad un franchising, in modo tale da poter sfruttare un marchio già noto e di poter usufruire dell’assistenza di persone esperte sia durante la fase di avvio della nuova attività che nel corso della sua gestione.

APRIRE UNA LAVANDERIA IN FRANCHISING

Tra le varie opportunità per chi vuole avviare un’attività di questo tipo figurano le piadinerie, un tipo di attività che vanta un’ampia richiesta che coinvolge categorie di persone appartenenti a diverse fasce d’età, soprattutto perchè si tratta di alimenti sani e capaci di adattarsi ai gusti di chiunque.

L’ALTRA PIADINERIA

Tra le aziende che offrono la possibilità di aprire una piadineria in franchising figura L’altra Piadineria, che ad oggi vanta oltre 20 punti vendita in Italia e all’estero.

L’investimento iniziale richiesto è di 42.000 euro, a cui bisogna aggiungere una fee d’ingresso pari a 10.000 euro. Non sono previste royalties ma è previsto un canone di 500 euro all’anno per la pubblicità. Bisogna inoltre aggiungere 15.000 euro per gli arredi, 1.000 euro per l’illuminazione, 2.500 euro per hardware e software e 1.000 euro per l’insegna.

E’ richiesto un locale di dimensioni non inferiori ai 50 mq situato in zone ad alto passaggio con possibilità di parcheggio oppure in centri commerciali. Non è richiesta precedente esperienza nel settore.

Per maggiori informazioni consultare il sito internet www.laltrapiadineria.it

COME APRIRE UN FRANCHISING OLD WILD WEST

LA PIADINERIA

La Piadineria vanta circa 40 punti vendita in Italia. Per poter aprire un negozio sotto questa insegna è richiesto un investimento pari a circa 44.000 euro più Iva a cui bisogna aggiungere una fee d’ingresso pari a 10.000 euro più Iva. Non sono previste royalties ma all’investimento iniziale occorre aggiungere circa 14.000 euro più Iva per gli arredi e circa 20.000 euro più Iva per l’attrezzatura, nonché i costi, variabili a seconda delle dimensioni del punto vendita, per l’illuminazione, software e hardware. L’insegna è invece compresa nell’investimento iniziale.

E’ inoltre richiesto un locale di dimensioni non inferiori a 65 mq situato in strade trafficate e centri commerciali. Non è richiesta precedente esperienza nel settore.

Per maggiori informazioni consultare il sito internet www.lapiadineria.com

Rispondi