Aprire un mercatino dell’usato

di Stefania Russo 1

In tempi di crisi sempre più persone quando devono comprare qualcosa prendono in seria considerazione l'ipotesi..

In tempi di crisi sempre più persone quando devono effettuare un acquisto prendono in seria considerazione l’ipotesi di optare per qualcosa di seconda mano, motivo per il quale potrebbe essere conveniente soprattutto in questo periodo avviare un mercatino dell’usato.

Oltre che per la propensione delle persone al risparmio e all’acquisto di oggetti usati, l’apertura di un mercatino dell’usato risulta conveniente anche perché richiede pochi investimenti iniziali e ha bassi costi di gestione.

METTERSI IN PROPRIO CON UN CORSO DI FORMAZIONE

La formula del mercatino dell’usato risulta conveniente sia per il cliente che per il venditore. Per il cliente, in particolare, è conveniente perché ha la possibilità di mettere in vendita i propri oggetti senza dover sostenere alcun costo, senza doversi occupare personalmente della vendita e rimanendo proprietario dell’oggetto fino a quando questo non viene venduto, avendo la facoltà di ritirarlo dal mercatino in qualunque momento.

FORMULA COMMERCIALE CONTO VENDITA

Per il venditore, invece, risulta conveniente in quanto intasca una percentuale sulla vendita dell’oggetto che rappresenta un guadagno netto, nel senso che per l’oggetto che ha venduto non ha sostenuto alcuna spesa dal momento che è stato messo a disposizione da un’altra persona.

Nella maggior parte dei casi si stabilisce che se l’oggetto non viene venduto entro 60 giorni e il proprietario non provvede al suo ritiro, il bene viene messo in vendita ad un prezzo scontato rispetto a quello inizialmente stabilito. Inoltre, trascorso inutilmente un ulteriore termine, pari a 90 giorni complessivi, sempre qualora il proprietario non provveda al suo ritiro, l’oggetto viene venduto al miglior offerente.

Commenti (1)

  1. vorrei saperne di più sul mercatino dell’antiquariato, come spese ecc.

Rispondi