Livigno zona extra doganale

di Francesco Di Cataldo Commenta

Nel giro di mezzo secolo Livigno ha conosciuto anche un boom demografico tale da superare le 5000 unità frutto..

Nel cuore della Valtellina, in provincia di Sondrio, compare l’ormai celebre paesino più fortunato del mondo meglio conosciuto come Livigno.

Per chi non conoscesse ancora questo simpatico paese nel Nord Italia, è doveroso spendere alcune parole per capirne meglio l’importanza strategica.




La storia del comune di Livigno è molto antica, è sempre stato un paese incastrato tra le montagne, da sempre isolato ed è per questo che oltre 100 anni fa gli viene conferito il titolo di Zona Extradoganale in modo da incrementarne gli introiti.

Per molti anni successivi, Livigno non ha goduto molto di tale beneficio fino agli anni ’70 quando esplode il vero e proprio boom.

Gli anni ’70 sono magici per Livigno che comincia così a mettere le basi per incrementare a dismisura la propria economia interna, iniziando, grazie al turismo e ai benefici della Zona Franca, a costruire case, alberghi e negozi.

Innevato in inverno e soleggiato e caldo in estate, Livigno è meta ogni anno di migliaia di turisti che in alta stagione possono arrivare fino a 20.000 ogni settimana.

La Zona Franca permette il commercio di ogni tipo di prodotto senza l’aggiunta dell’IVA e chiunque nel territorio livignasco può acquistare a prezzi, spesso, molto inferiori a quelli del mercato italiano come la benzina, le sigarette, lo zuccherro ecc, cose che però non possono essere esportate fuori da tale territorio, pena contrabbando.

Ogni turista ha l’opportunità di acquistare ed esportare solamente un certo numero di prodotti fino a raggiungere una quota non oltrepassabile di prodotti ad esclusivo uso personale in modo da evitare flussi illeciti di prodotti privi di IVA.

Nel giro di mezzo secolo Livigno ha conosciuto anche un boom demografico tale da superare le 5000 unità frutto anche del grande numero di afflusso di lavoratori extracomunitari, ormai il 12% dei residenti, che trovano posti di lavoro in hotel e ristoranti.

Livigno è l’unica Zona Extradoganale in Italia
ed i suoi confini sono protetti da ben 3 dogane che cercano di minimizzare il problema del contrabbando.

Oltre ad essere famosa per il regime fiscale aggevolato, Livigno è ormai famosissima per le proprie piste da sci e per le iniziative sportive che ogni anno vengono organizzate dall’azienda promozione turistica.

Un giro da quelle parti io lo farei volentieri, e voi?

Rispondi