La città più cara è Luanda

di Giuseppe Aymerich Commenta

La società americana Mercer ha svolto un’interessante analisi riportata nei giorni scorsi dal “Sole 24 Ore”..

La società americana Mercer, una multinazionale che opera nel settore della consulenza nelle risorse umane, ha svolto un’interessante analisi riportata nei giorni scorsi dal “Sole 24 Ore”.

Gli analisti hanno controllato quanto dovrebbe spendere un’impresa per garantire ai propri manager mandati in trasferta un uguale tenore di vita: è stata quindi considerata una serie di parametri tipici, dagli alimentari agli affitti.


L’indagine ha preso in considerazione 214 città del mondo.
Ebbene, a sorpresa a classificarsi al primo posto non è Tokyo, regolarmente prima in questo genere di graduatorie ma che stavolta deve accontentarsi della seconda piazza: il poco invidiabile primato, infatti, va a Luanda, la capitale dell’Angola. È pur vero che l’Angola è una delle più dinamiche realtà economiche africane, sostenuta dalle proprie vaste disponibilità di petrolio e di altre risorse naturali, ma questo risultato era francamente inaspettato.

Ma la spiegazione è semplice: per garantire in Africa un tenore di vita paragonabile a quello goduto ad altre latitudini, per mille motivi occorre spendere di più (far arrivare un cheeseburger a Luanda è ben più difficile che a Londra); ovviamente, questo non significa che tutti gli abitanti luandesi si permettano spese paragonabili a quelle di un manager americano in trasferta. Il discorso vale anche per N’Djamena, capitale del poverissimo Ciad, classificatasi al terzo posto.

I posti successivi della classifica sono occupati da metropoli europee e orientali. Nell’ordine: Mosca, Ginevra, Zurigo, Osaka, Hong Kong e Zurigo, intervallate dall’ennesima sorpresa, Libreville nel Gabon.


La prima città sudamericana è San Paolo, ventunesima, mentre nel Nordamerica vince New York, ventisettesima. Per quanto riguarda l’Italia, Milano è quindicesima e Roma è ventiseiesima.
All’ultimo posto, infine, Karachi (Pakistan), che con la sua duecentoquattordicesima posizione si rivela la città più economica del mondo.

Rispondi