Prospettive delle vendite on line in Cina

di Giuseppe Aymerich Commenta

Che la Cina sia un mercato emergente di dimensioni macroscopiche è cosa nota..

Che la Cina sia un mercato emergente di dimensioni macroscopiche è cosa nota, com’è noto che le aziende occidentali abbiano trovato in Estremo Oriente occasioni incredibili per esportare i propri prodotti.

Quelle che però sembrano essere prese sottogamba sono le potenzialità di Internet. In effetti, il numero di cinesi che oggi acquistano sul web è in crescita esponenziale. Si conta che gli internauti abituali cinesi siano fra i 400 e i 450 milioni di persone, e considerando che la popolazione supera largamente il miliardo le possibilità di crescita sono ancora immense.


Così, a larghi passi si sta facendo strada anche fra i consumatori con gli occhi a mandorla l’abitudine di fare acquisti sul web.
In particolare, in Cina è popolarissimo il portale Taobao (dal funzionamento molto simile al più conosciuto Ebay). Ma sono ancora poche le aziende italiane (e non solo italiane) a non aver ancora preso in sufficiente considerazione questo canale: così, i primi che vi sono arrivati stanno facendo affari d’oro.

Va sottolineato come il “made in Italy” è molto conosciuto e apprezzato in Oriente, anche se il cittadino medio non conosce e non sa distinguere le varie marche: la soluzione migliore, probabilmente, è che le aziende, soprattutto quelle di piccole e medie dimensioni intenzionate a sfondare in Cina, acquistino uno spazio comune su Taobao per farsi conoscere. Le aziende più grandi, invece, possono preferire agire ognuna per proprio conto.


Va poi notato come il consumatore cinese, molto più di quello occidentale, è solito chiedere consiglio prima di eseguire acquisti sul web: una chiave per avere successo, dunque, può derivare all’azienda dal promuovere blog e forum in cui i consumatori possano commentare liberamente il prodotto.
Da sottolineare, infine, che almeno su Taobao l’asfissiante censura del regime sembra essere inesistente.

Fonte: Il Sole 24 Ore

Rispondi