Vendite con e senza incanto dei beni pignorati (II)

di Giuseppe Aymerich Commenta

Il termine “incanto” è sinonimo di asta: le vendite con incanto, cioè, altro non sono che le famose aste giudiziarie..

asta-giudiziaria

Il termine “incanto” è sinonimo di asta: le vendite con incanto, cioè, altro non sono che le famose aste giudiziarie. Fissata una base d’asta, chiunque intenda partecipare deve depositare una cauzione pari almeno al 10% della stessa.

Anche in questo caso, a chi ha proposto l’offerta più alta, il bene è aggiudicato provvisoriamente.
Ma quando si arriva all’aggiudicazione definitiva? Ci sono varie possibilità.


Innanzitutto, l’aggiudicatario ha dieci giorni di tempo per versare l’importo dell’offerta (detratto il valore della cauzione); se egli ottempera regolarmente, l’aggiudicazione diviene definitiva.
Se invece egli non paga quanto dovuto, l’aggiudicazione decade e il giudice fissa la data per un nuovo incanto; la cauzione è incamerata dalla procedura.


Esiste però anche un’altra ipotesi: nei famosi dieci giorni, qualunque terzo può farsi avanti e proporre un’offerta migliorativa di quella dell’aggiudicazione, purché pari ad almeno un quinto in più della stessa.
In questo caso tutto torna in discussione, e si provvederà ad un secondo incanto in cui la nuova offerta costituirà la base d’asta.

I passaggi successivi sono sostanzialmente gli stessi già descritti, salvo che i partecipanti devono ora versare una cauzione pari ad almeno il 20% della base d’asta, e non più il 10%.
Un nuovo incanto, infine, è fissato anche quando il precedente è andato deserto: in questo caso la base d’asta sarà ridotta del 25% pur di attirare partecipanti.

Se diverse aste consecutive, però, hanno lasciato il bene tuttora invenduto, il giudice può scegliere una soluzione diversa: assegnarlo ad un creditore che si fa avanti spontaneamente in cambio di una somma ritenuta “giusta” (purché altri creditori non si oppongano) oppure lasciarlo fino a tre anni in amministrazione giudiziaria, con l’idea di provare nuovamente a rimetterlo in vendita solo dopo una lunga pausa.

Rispondi