Revisione legale per S.p.A e S.A.p.A.

di Giuseppe Aymerich Commenta

La grave crisi da cui le nostre aziende stentano a riprendersi ha accresciuto la sensibilità del legislatore sulle esigenze di sottoporre l’attività..

La grave crisi da cui le nostre aziende stentano a riprendersi ha accresciuto la sensibilità del legislatore sulle esigenze di sottoporre l’attività degli amministratori aziendali a severi controlli.
In recepimento di una direttiva comunitaria, il Governo ha recentemente varato un ampio decreto legislativo che ridisegna ampiamente il sistema del controllo contabile, rendendolo ancora più profondo e professionale.


Innanzitutto, cambia il nome stesso: da “controllo contabile” si inizierà a parlare di “revisione legale”. La sostanza, però, rimane la stessa: si tratterà di verificare la correttezza e puntualità delle rilevazioni contabili e degli adempimenti fiscali, nonché la corrispondenza delle risultanze della contabilità con i valori riportati in bilancio, il quale dovrà anche rispettare le norme di redazione e valutazione indicate dal codice civile e dai principi contabili.

Nelle società per azioni (S.p.A.) e in accomandita per azioni (S.A.p.A.) la revisione legale sarà affidata ordinariamente ad un soggetto esterno, purché iscritto all’apposito registro: una persona fisica oppure una società. Anche un membro effettivo ed un membro supplente del collegio sindacale dovranno essere revisori iscritti.

Tuttavia, se espressamente previsto dall’atto costitutivo societario, la revisione legale può essere affidata allo stesso collegio sindacale (sopprimendo dunque il soggetto esterno), ma in tal caso tutti i sindaci devono essere iscritti al registro, e comunque questa soluzione non è praticabile se la società è tenuta a redigere il bilancio consolidato.


Nelle società quotate nei mercati regolamentati, la revisione legale è affidata obbligatoriamente ad una società di revisione, iscritta in un registro speciale tenuto dalla Consob, che ha la competenza esclusiva sulla vigilanza nel settore.
Queste norme, in realtà, esistevano in buona sostanza già da prima della riforma: le vere novità, in effetti, sono state previste per le società a responsabilità limitata.

Rispondi