Vertenza di lavoro o vertenza sindacale

di Stefania Russo 111

La vertenza di lavoro, detta anche vertenza sindacale, è un'azione intrapresa dal lavoratore dei confronti del datore di lavoro al fine di far valere i propri..

La vertenza di lavoro, detta anche vertenza sindacale, è un’azione intrapresa dal lavoratore dei confronti del datore di lavoro al fine di far valere i propri diritti nel caso in cui questi non siano stati rispettati.

Le ipotesi più frequenti di vertenza sindacale riguardano i casi di mancato rispetto degli obblighi in materia di retribuzione, di ferie e permessi, i casi di mancato riconoscimento delle indennità spettanti in caso di malattia, infortunio, congedo di maternità o congedo parentale, i casi di mancato compenso per le ore di lavoro straordinario, i casi di mancato pagamento dell’indennità per licenziamento senza preavviso e i casi di mancato pagamento del trattamento di fine rapporto.


Il lavoratore che, dopo aver sollecitato il proprio datore di lavoro, non riesce a veder riconosciuti i propri diritti, deve per prima cosa rivolgersi ad un sindacato di categoria che, dopo aver raccolto informazioni e prove, calcola l’ammontare della somma spettante al lavoratore e convoca il datore di lavoro per promuovere un tentativo di conciliazione.

Se la conciliazione va a buon fine, il collegio di conciliazione redige un verbale sottoscritto dalle parti e in cui figurano tutti i dettagli della conciliazione, se invece non si riesce ad arrivare ad un accordo tra le parti si procede con il ricorso giudiziario trasmettendo la pratica ad un legale convenzionato.

I costi a carico del lavoratore sono quello dell’iscrizione al sindacato e il corrispettivo per le varie spese. La vertenza può essere proposta entro cinque anni dalla data di cessazione del rapporto di lavoro o dalla maturazione della retribuzione spettante e non corrisposta.

Commenti (111)

  1. Io vorrei un consiglio se fare o meno la vertenza sindacale.Ho lavorato in una fabbrica per 5 anni con il contratto sempre determinato.Ho lavorato per 43 mesi e mezzo con questo tipo di contratto.Ci stava una legge che imponeva di assumermi se avrei raggiunto 44 mesi o di licenziarmi se non mi volevano assumere a contratto indeterminato.Appena stavo per raggiungere i 44 mesi mi era scaduto il contratto,mi hanno fatto lavorare fino a 43 mesi e mezzo e poi mi hanno mandata in disocuppazione senza preavviso di 15 giorni e nessuna spiegazione da parte loro.Che mi consigliate??

  2. salve
    ho lavorato per una srl tre anni, mi hanno liquidato per 30 ore settimanali ma ne ho fatto 50.
    era un contratto a tempo determinato.
    poi mi hanno fatto un contratto indeterminato e mi dicono che non ho superato la prova di 25 gg.
    ora sono

  3. andato per il saldo e mi hanno chiesto i soldi per le divise,i soldi per le serrature nuove i soldi di un fondo cassa.come devo fare?

  4. buongiorono a tutti vorrei un consiglio,,, lavoravo per una società srl.. ci sono stati degli ammanchi “leggeri” e hanno dato la colpa a me,, per non creare problemi mi sono dimessa anche perchè lavorare col responsabile era diventato veramente assurdo,,
    passati i 60 giorni per liquidarmi me lhanno negata dicendo che non mi spettava in quanto ero accusata degli ammanchi.. è possibile quetsa cosa??? sapevo che per “furto” bisogna fermare la persona nel momento in cui avviene il reato,,, e per di più dicono che non sanno a quanto ammonta il danno e da quando va avanti questa storia.. quando io alla fine del mio turno ho sempre lasciato la distinta cassa e fatto contare al mio collega per il turno successivo…

  5. Cara Cristina le tue dimissioni hanno dato prova che gli ammanchi potevano essere stati a causa tua per tanto io, personalmente, non avrei mai fatto tale richiesta, in questo contesto anzi, avrei aspettato un momento migliore e mascherato il colpevole per poi porgere,ai miei titolari, i cordiali saluti.

  6. Non accetto più di avere Risposte inconcludenti da parte di un dirigente che sostiene di non avere fondi per pagare i tutor Pon dell’anno passato, non si gioca con i diritti dei lavoratori, sono una tesserata cgil e non accetto di essere presa in giro. Paolo Italia mi suggerisce di fare vertenza sindacale? sono arciincavolata. grazie

  7. Scusa ancora reputi sia più efficace se la firmiamo in gruppo?

  8. sono un lavoratore stagionale di industria conserviera , ho svolto mansione da carrellista e sono stato retribuito con il 5 livello di operaio generico ,questo per 15 anni per un periodo medio di 5 mesi all’anno.posso fare una vertenza’ ? ciao.sluti.

  9. per Alina: Da come hai esposto la questione, il contratto a termine che ha regolato il tuo rapporto di lavoro ha superato il limite dei 36 mesi.Nel tuo caso si tratta di una proraga e/o rinnovo superiore al linite legale. Pertanto nel caso di specie,vale la presunzione assoluta di frode e la sanzione comminata è la conversione del contratto a termine, in contratto a tempo indeterminato. La questione nodale è consigliarti quale strumento di tutela puoi esperire. Per prima cosa, devi impugnare entro 60 giorni il contratto;successivamente devi presentare il ricorso in tribunale entro 277 giorni. In definitiva la vertenza non è per te idonea ma può solo essere prodotta nel corso del giudizio. Ti consiglio di rivolgerti ad un lagale lavorista.

  10. Lavoro da 7 anni per questa persona ,il primo
    anno in nero , dopo avermi cambiato 3 società per non farmi il contratto a tempo indeterminato . Adesso me lo ha fatto ma mi ha mandato una lettera che diceva che non mi sarebbero stati pagati i straordinari ma li dovevo recuperare e se non li facevo sarei stato licenziato,e mi ha fatto firmare una lettera in cui mi dicevano che dovevo svolgere qualsiasi lavoro chiesto senno sarei stato lo stesso licenziato, sono pure reperibile 24 h su 24 senza retribuzione, non finiscono qui i problemi ,mi sono state tolte delle mansioni senza comunicarmi il perchè. Posso fargli vertenza?

  11. lavoro da 7 sette mesi e mezzo in un albergo con un contratto determinato con scadenza il 31 11 2011, come cameriere di sala e cameriere ai piani ad un livello 4, in regola part time 6 ore al gg su sei gg alla settimana, ho un paio di motivi per cui vorrei fare una vertenza al mio datore di lavoro ma prima vorrei sapere se posso metterla in atto..
    Allo scadere del mese lavorativo mi chiama in uffico e mi chiede quante ore dichiarare in busta, lui dice che cosi facendo ci guadagna, avendone lavorate 156 come diritto mio mi chiede se ne puo dichiarare meno io non accetto ma in busta paga al ritiro dei soldi trovo sempre ore dichiarate in meno, ho percepito la 14sima, ma in base alle ore da lui dichiarate e non a quelle effettive da me eseguite, e come se non bastasse nel ultimo periodo subisco stalking e mobbing orizzontale da una collega.. ho chiesto una consulenza da parte di un avvocato ma sinceramente volevo avere un vostro consiglio.. spero mi facciate sapere qualcosa al piu presto.. saluti roberto

  12. salve , volevo sapere se ci sono gli elementi per una vertenza: ho lavorato per 15 anni a tempo determinato per circa 5 0 6 mesi all’anno presso una spa dell’industria alimentare conserviera. non sono stato chiamato piu’ dall’azienda, ma so per certo che il lavoro non e’ diminuito e’ sono state assunte delle nuove persone per la stessa mia mansione.

  13. Buonasera a tutti mi chiamo Alessia e da un anno lavoro in un negozio di scarpe .Inizialmente l’accordo sulla paga era di 500 euro mensili per 8 ore al giorno…ho accettato per necessità e perchè il titolare mi aveva assicurato che era sola una situazione momentanea.Ma passato un anno la situazione non è cambiata,anzi facciamo ore in più ovviamente non retribuite IO CONTINUO A LAVORARE 8 ORE AL GIORNO E ME NE VENGONO RETRIBUITE SOLO 4!!COME POSSO MUOVERMI??

  14. salve ho lavorato tre 3 anni ,come operaio fabbro senza essere mai messo in regola come faccio a calcolare la liquidazione ?

  15. o mi conviene , mettermi d’accordo o vertenza ?

  16. buongiorno,vorrei chiedere se ci sono i presupposti di una vertenza:sono un’infermiera professionale e lavoro da 17 anni presso una struttura privata di assistenza anziani con contratto a tempo indeterminato.Dalla data di assunzione, non mi sono mai stati retribuiti:Giornate festive (compreso festività patronale),sono turnista e quando faccio il turno di notte,mi vengono retribuite solo 3 ore di straordinario. Al termine del mio lavoro, quando andrò in pensione, ho l’opportunità di fare vertenza al mio datore richiedendo tutti i diritti per tutti gli anni di servizio?

  17. Lavoro da marzo 2008 per questa persona. i primi mesi in nero , dopo contatto di tirocinio,poi di nuovo in nero.un giorno mi ha assunta a tempo indeterminato!ma dopo un mese mi ha chiesto di licenziarmi e mi ha assunta per 6 mesi in un’atra società.ora sono di nuovo in nero, non ho ferie, straordinari, tredicesima, malattia e da due mesi neanche lo stipendio!che fare?

  18. Ho lavorato nell’azienda di famiglia dall’età di 23 anni sino ad i 37 anni. Da agosto dello scorso anno non lavoro più in conseguenza anche della scoperta di essere in gravidanza..Non ho mai percepito un vero stipendio ,diciamo che realmente prendevo 10 euro al giorno svolgendo mansioni che andavano dalla pulizia, alla vetrinistica ,come al servire la clientela sino all’organizzazione interna …Circa tre anni addietro mi si è presentato un problema di salute e nonostante mi causasse problemi di deambulazione era “pretesa” la mia presenza.. “Ovviamente” non ho avuto nessuna forma di versamento pensionistico od altro.Ho accettato questa situazione perchè mi è stato sempre detto che essendo “figlia di famiglia” avrei avuto il mio tornaconto con le varie spese che si sarebbero affrontate dal matrimonio alla rifinitura dell’appartamento in qui sarei dovuta andare a vivere..Cose che non si sono mai avverate. Cosa posso fare per il riconoscimento dei miei diritti violati ?

  19. SALVE VOLEVO DELòLE INFP, LAVORO IN UN NEGOZIO DA CIRCA 6 ANNI IN NERO IERI IL MIO DATORE DI LAV MI HA DETTO CHE MI VUOLE LICENZIARE CM MI DEVO MUOVERE X AVERE UN INDENNIZZO X TUTTI QUESTI ANNI CHE NN SN STATO RETRIBUITO A NORMA GRAZIE

  20. Salve, ho lavorato con un contratto di prestazione occasionale e non sono stato pagato, vorrei chiedere se è meglio fare una vertenza ai sindacati o all’ispettorato del lavoro (o tutte e due).. ci sono differenze ?

  21. salve, vorrei sapere entro quanti mesi o anni ho diritto di fare una vertenza sindacale? ho lavorato come collaboratrice domestica a nero per pochi euro, se non vengo risarcita per quello che chiedo, posso fare la vertenza?

  22. salve a tutti,avrei bisogno d un consulto.Ho lavorato a nero per 11 mesi in uno studio medico,improvvisamente la titolare mi ha licenziato mandandomi via nel giro di poche ore, mi conviene fare la vertenza? che speranze ho di avere un risarcimento? grazie!!!

  23. Salve,vorrei un consiglio. Nel gennaio 2009 ho iniziato una trasferta con la mia azienda e dopo aver constatato che le retribuzioni non erano come concordato o chiesto aiuto al mio sindacato che oggi non mi a saputo dare una risposta precisa dicendomi solo a voce che il conto si trova,posso pretendere una un documento che certifichi dettagliatamente il font fatto.Se neanche il mio sindacato mi da una risposta a chi mi posso rivolgere per avere una consulenza gratuita dato che io vorrei sapere se sono stati fatti i conti giusti dato che la mia azienda dice che il conto si trova Grazie per la risposta

  24. Da quando sono in pensione ho lavorato per tre anni senza contratto (perchè l’Amministratore unico rinviava sempre con la scusa di attendere un assestamento dell’azienda) presso una S.r.l., fin dagli inizi con la promessa di formalizzare un contratto adeguato alle mansioni svolte, purtroppo per la mia eccessiva fiducia verso il datore dilavoro e per il sussegursi delle situazioni contabili dell’azienda la vicenda si è trascinata fino aquando sono arrivati i fondidi grossi progetti ministeriali, che sono arrivati con molto ritardo anche per colpa dell’amministratore.
    Alla mia richiesta di fare i conteggi del per la mia retribuzione dei tre anni di lavoro (avendo percepito solamente 6.000,00 € con tre o quattro assegni bancari) sono iniziate una serie discussioni e di rinvi fino a dirmi che che di andar via perchè non aveva bisogno di me.
    Dopo vari tentativi e mediazioni sono stato costretto diffidarlo con la messa in mora apagare le spettanze dovute per i 31 mesi di lavoro ma ad oggi non ho rcevuto nessuna risposta.
    Se qualcuno può darmi qualche consiglio ne sarei molto grato, in quanto in questo momento sono veramente demoralizzato e soprattutto molto schoccato da questa esperienza!
    Massimo

  25. Buongiorno, la domanda che volevo porgere è inerente ad una causa di lavoro intrapresa nei confronti di una società turistica e quindi si parla di contratti stagionali, diversi colleghi che già si sono avvalsi della legge, hanno perso di recente la causa non avendo ricosciuto da parte del Giudice la Ex Dipendenza ed il Lavoro straordinario da essi contestato, pertanto sono costretti a risarcire delle somme diverse da caso a caso alla società in questione, in un passato recente, quindi parliamo di qualche anno fà, la medesima società coinvolta in altre procedure legali per lo stesso caso a risarcito i lavoratori, come è possibile? e visto che c’è un’altro step successivo a quelli che hanno già perso la causa, come ci si deve comportare? Anche se riteniamo la cosa un tantino assurda.
    Grazie

  26. Salve,

    Lavoro da circa 6 mesi come fattorino per la consegna di pizze. Si tratta di un secondo lavoro che faccio circa 3 o 4 volte la settimana e viste alcune problematiche che si sono presentate vorrei porre alla Vs attenzione alcuni aspetti e avere alcune delucidazioni.

    Il datore di lavoro non mi ha fatto firmare alcun contratto è normale? potrei firmare un secondo contratto avendone già uno a tempo indeterminato in un settore completamente diverso?

    Il datore di lavoro ci ha fatto firmare una comunicazione dove accettiamo di essere monitorati da una soceta chiamata secur & service e se non accettiamo tale condizione cessa immediatamente il rapporto di lavoro! e purtroppo per lavorare visto che ne ho bisogno l’ho firmata! è legale fare una cosa del genere?

    spesso ci troviamo a fare consegne abbastanza lontane dove a malapena copriamo le spese della benzina che oramai è aumentata molto e a ogni nostra richiesta ci viene detto che se non accettiamo tali condizioni siamo liberi di andarcene!!

    chiedo a tale proposito se possiamo tutelarci in qualche modo? è normale che dobbiamo piegarci a ogni loro decisione? visto che la risposta è sempre o cosi o terminiamo il nostro rapporto di lavoro!

    Ringrazio Anticipatamente

    Saluti
    FV

  27. Ciao,
    da sette anni lavoro presso una azienda privata che si occupa di call center, e nel reparto dove svolgo la mia attivita e presente un mio collega che svolge ognio giorno da circa tre anni 2 h di straordinario quotidianamente, sia io che lui siamo assunti a tempo indeterminato come part time a 20 ore settimanali, abbiamo lo stesso livello e mansione. Lui pero svolge dieci ore in piu di strao a settimana da sempre ed io solo salturiamente faccio qualche oretta di sstrao, ma è legale? esiste un limite allo strao? perche solo lui e gli altri no?

  28. salve sono sara.lavoro come cameriera di sala e inoltre ,lavo piatti e rassetto la cucina,nnkè pulire i bagni e da tutte le altri parti…è dal 2009 ke lavoro al nero..solo questa stagione sono riuscita a farmi assicurare per lo più anke a kiamata…la sig..mi ha posto il contratto da firmare in fretta e furia facendo finta di nn sapere alcune stipulazioni contrattuali..io da ignorante esaurita ho firmato..ora andando al patronato per la disoccupazione ho capito cosa era la disponibilità a kiamata…kiaro ke se ho fatto liglio agosto settembre era ovvia la disponibilità obbligatoria…invece il contratto descrive una disponibilità nn obbligatoria quindi priva di indennità…la sig..nn mi ha spiegato cosa era anzi come fogliuo me lo ha fatto firmare come se nn avesse nessuna valenza…domanda:esiste un appiglio per poter giustificare una vertenza sindacale?,….grazie

  29. sara.lavoro come cameriera di sala dal 2009 inoltre faccio piatti e rassetto la cucina,pulisco i bagni e tutto quello ke dovrebbe fare un impresa di pulizie x 8 euro l’ora.questa estate mi sono fatta assicurare x forsa e l’assic era a chiamata…tutto alla rinfusa mi ha fatto firmare il contratto facendo la parte dell’ignorante ke certe stipulazioni nn sapeva cosa erano..e tra queste cera il nn obbligo della kiamata..quando in realà vista la piena stagione lo era.purtroppo da ignorante io e da furba lei lo ho firmato…è possibile trovare un appiglio di nn consapevolezza visto ke poi è un controsenzo il nn obbligo inn piena stagione per poter fare una vertenza sindacale?..grazie

  30. SALVE VORREI UN CONSIGLIO. HO LAVORATO DAL 2003 AL 2010 CON UN CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO PRESSO UNA SCUOLA DELL’INFANZIA PARITARIA COME INSEGNANTE. SONO SEMPORE STATA RETRIBUITA PERO’ PER UN PERIODO DI TEMPO CHE VA DA APRILE A OTTOBRE 2010 SONO STATA SENZA STIPENDIO PERCHE’ NON C’ERANO I SOLDI NEL FRATTEMPO RESTO INCINTA E A LUGLIO 2010 VADO IN MATERNITA’ ANTICIPATA PER COMPLICANZE. NEL FRATTEMPO IL NOSTRO DATORE DI LAVORO CHE IN REALTA’ ERA UN RAPPRESENTANTE LEGALE STRAORDINARIO PERCHE SI STAVA RIFORMANDO TUTTO IL CDA NUOVO METTE IN VENDITA UN TERRENO, IN ACCORDO CON IL COMUNE, PER POTER RIAPPIANARE TUTTI I DEBITI. IL 4 OTTOBRE DEL 2010 VENGO CHIAMATA PER UNA SUPPLENZA PRESSO LA SCUOLA STATALE VISTO LA SITUAZIONE DECIDO SUBITO DI LICENZIARMI. E’ PASSATO ORMAI UN ANNO E NON C’E’ VERSO DI PRENDERE QUESTI ARRETRATI.HO FATTO SCRIVERE 2 LETTERE AL MIO AVVOCATO MA NON HO OTTENUTO NESSUNA RISPOSTA. COSA MI CONSIGLIATE DI FARE?

  31. Salve, sn Virginia lavoro da 30 anni nelle imprese di pulizie e nn ho avuto mai alcun problema, da circa due anni sn alle dipendenze di una coperativa di pulizie che mi ha assorbita dalla precedente dove avevo mansione di responsabile, ad un mio rifiuto di nn adempiere più questo compito , il datore di lavoro mi ha trasferita, lavoro da sola dalle 18 alle 21, sabato dalle 8 alle 13, se ipoteticamente avessi un malore nn avrei modo di chiedere soccorso.nn percepisco buste paghe a meno che nn vada io direttamente a ritirarle, stipendio si prolunga di almeno un mese e mezzo dopo la data senza anticipo. tutto ciò mi ha arrecato disagi nn indifferenti sia fisici che psicologici, sn stata addirittura dallo psicologo cn diagnosi depressione ansiosa causata dal datore di lavoro. Con tt ciò è un anno e mezzo che il sindacato nn mi risolve il caso. mi dai per favore un consiglio, grazie…

  32. vergonia ai ladri trufatori che si aprofita di noi,mi sono licenziato per motivi di famiglia e adeso la ex datore di lavoro non vole pagare ultimo stipendio ferie tfr 13% ha le spale coperte dal cogniato e un asesore provinciale.

  33. SALVE SONO CONFUSO ED AMAREGGIATO NON RIESCO A TROVARE UNA SOLUZIONE.SONO STATO LICENZIATO SENZA PREAVVISO SONO STATO FORZATO A FIRMARE LE BUSTE PAGA,NON HO RICEVUTO STRAORDINARI,ASSEGNO FAMILIARE ED INFINE 3 STIPENDI.COME POSSO FARE.

  34. buongiorno, sono stato licenziato, mi hanno pagato le ferie residue e il mancato preavviso, ma non il tfr. Il datore di lavoro mi ha fatto firmare una carta dove dice che non ho nulla da pretendere nè come retribuzione nè come trattamento normativo, insomma che non ho più nessun diritto verso di loro e che non posso più chiedergli niente. Il fatto è che mi spettano 5 anni di arretrati per un passaggio di livello stabilito dal ccnl e che non mi hanno mai dato. E il tfr non me lo danno? E’ legale il foglio che mi hanno fatto firmare? grazie

  35. salve , sono un datore di lavoro, ho assunto una persona dal primo giorno che ho aperto l’attivita’, un giorno prima della scadenza di contratto a tempo determinato con una telefonata mi ha riferito che avrebbe fatto l’ultimo giorno e poi nn sarebbe piu’ venuta, senza darmi ne le dimissioni ne un preavviso, creandomi un disaggio lavorativo, anche xche’ il 1 agosto nn era possibile trovare personale o per tanto iniziare subito le pratiche di assunzione, essendo tutti in ferie,in questo caso un datore di lavoro come viene tutelato? grazie

  36. Salve, sono stata licenziata dopo 14 anni per riduzione del personale, come tutti i miei colleghi. ho ricevuto le prime rate del TFR, me ne mancano 2 per il s aldo ma sembra che i soldi siano finiti.Mi rivolgo ai sindacati e procedo con una vertenza? ho provato a sentire l’ex datore ma dice che nn ha liquidità. Grazie.

  37. Buongiorno vorrei un consiglio il mio ex datore di lavoro mi ha chiesto le dimissioni perche dice di avere immagini mie della telecamera dove si vede che rubo soldi dalla cassa. Non e’ intenzionato a darmi la liquidazione e non mi ha denunciata! Volevo far partire una lettera dall’avvocato visto che i mie sollecitamenti di incontro non sono valsi a niente. Sono tenuta a ricevere la mia liquidazione? Entro quanto tempo lui poteva denunciarmi? Mi e’ stato detto entro 60giorni e’ vero? Ringrazio e attendo risposta. Grazie

  38. la mia colf ha lasciato il posto di lavoro a ore senza preavviso. Quali sono i miei diritti da invocare? Peraltro sono monorene per cui ho avuto tanti disagi fisici e psicologici.GRAZIE

  39. Salve sono un geometra, privo di abilitazione. Negli ultimi 3 anni ho lavorato come tecnico presso un’azienda privata che fornisce servizi vari a piccole e medie imprese. Ho fornito servizi di consulenza, eseguito rilievi, preparato eleborati tecnici, mi sono occupato del disbrigo pratiche presso gli uffici di competenza. Gli elaborati da me prodotti venivano puntualmente timbrati da un tecnico abilitato dopo che gli stessi venivano visionati. Presso gli uffici ove consegnavo le istanze e tutta la documentazione necessaria sono presenti decine e decine di deleghe che i clienti firmavano per incaricarmi alla consegna per conto dell’azienda, materiale che quindi testimonia i miei servizi presso il mio ex titolare. Nonostante ho sempre lavorato in nero e non ha mai pagato per le mie prestazioni delle ritenute d’acconto, a seguito di svariati inviti perchè mi garantisse un compenso adeguato e puntuale, la mia paga era insoddisfacenete e sporadica. Ho deciso di licenziarmi senza preavviso e vorrei sapere se posso agire in modo legale nei suoi confronti, vi ringrazio anticipatamente.

  40. Sono una signora di 59 anni lavoro da 6 anni con contratto indeterminato in un ristorante sono in malattia ma presto tornerò il mio datore di lavoro mi ha detto che fine stagione mi licenzierà perchè deve rinnovare il personale può farlo ho sempre lavora co impegno fatica e sudore la mia malattia riguarda ho fatto un operazione ( ernia ombellicale) ha sempre detto che se mi ammalavo mi licenziava e così farà MA PU0′ FARLO!!!!!!

  41. io ho fatto la causa al mio datore di lavoro e lo vinta
    non ho mai ricevuto niente.ho sentito che li ha pignorato i mobili.che devo fare ancora per ricevere i soldi??

  42. Buongiorno
    vorrei un informazione lavoro da due anni e mazzo in un ufficio di caldaisti.ho lasciato un lavoro assicurato a tempo indeterminato per questo lavoro e dopo essermi licenziata mi hanno detto che mi avrebbero assicurata piu avanti e ogni mese cosi.Adesso mi hanno ridotto le ore da 20 settimanali a 12 settimanali e mi hanno fatto capire che presto mo lasceranno a casa.Posso denunciarli?ed riuscire ad avere almeno la liquidazione e la disoccupazione?oppure non posso fare niente e la passeranno liscia?
    grazie in anticipo

  43. buona sera .sono straniero sono rumeno ma sono in italia di 8 ani o lavorato in 2010 mezo novembre e dicembre fina in 25 asigurato e 8 giorni di genaio a nero a una dita con paneli solari e o portato anqe mio coneato qui a lavoro ni a mentito che ea fato contrato anche a lui in vese no a fato e non abiamo riscoso soldi o riscoso soldi solo da meta nov e cneato per 9 giorni di dec come si po fare per riscotere siamo disperati ni deve dare 3200eurovi prego aiutateni

  44. ho lavorato presso una ditta di un mio amico x circa 10 mesi tra il 2010 e il 2011 non mi ha mai pagato mi dava acconti di 100 euro a volta dicendomi che appena li aveva me li avrebba dati ma non me li ha mai dati nonostante gli e li chiedessi cosa posso fare?

  45. ciao sono concetta io lavoro in una ditta di pulizie da sei anni a contratti a termine adesso nn mi anno rinnovato il contratto dicendomi che devo fermarmi perchè sono obblicati ad assumermi io sono stanca di questi giochetti voglio sapere se ci sono delle leggio a mio favore senza che io rischi il mio posto di lavoro

  46. Buonasera io ho bisogno di un consiglio e magari un aiuto visto che i sindacati non mi sono molto di aiuto! ho lavorato presso ditta FG.TRASPORTI S.C.A.R.L.PIAZZA LONIGO 11 RUBANO come autista: (art.mattino di Padova, iva ivasa truffa di un milione di euro) e da codesta ditta avanzo TFR Settembre 2009, poi ditta EMANUELLI MAURO E.M TRASPORTI BRENTONICO TN,lavorato dal 7 ottobre 2009 al 13 ottobre 2010 come autista avanzo:buste paga gennaio,aprile,maggio,giugno e 14ma 2010,consegna e saldo buste paga di luglio 2010 compresiva del rimborso 730/2010,redditi 2009 di euro750,dedotti eventuali acconti,consegna e saldo busta paga di agosto,dedotti eventuali acconti;consegna e saldo buste paghe di settembre ottobre 2010;consegna e saldo busta paga relativa alle Spettanze di fine rapporto; consegna modello CUD 2011 relativo redditi 2010, sulla base dei redditi effettivamente percepit; versamento dei contributi previdenziali di gennaio2010, e da maggio a ottobre 2010; saldo interessi legali e rivalutazione monetaria per il ritardato pagamento, da conteggiarsi alla data dell’effettivo saldo.
    Arrivata rispsta da CGIL:Itentativi non andati a buon fine per irrepibilità della controparte.Per proseguire non resta che la via giudiziaria con affidamento della pratica ad un legale.
    Non possiamo permettercelo!
    e per finire avanzo TFR dalla SOCIETA’ COOPERATIVA OLIMPIA A.R.L-VIALE ANTONIO CIAMARRA,259 ROMA.
    Se gentilmente mi aiuta ad avere i miei diritti non so a chi rivolgermi.
    Cordiali saluti UCCIA STEFANO 79

  47. salve, io lavoravo in un bar sono rimasta in cinta e ho presso la maternita, adesso il contrato e finito e gistumamente il mio datore di lavoro non mi fa il rinovo, ma no mi vuole pagare il soldi cosa devo fare

  48. salve,lavoro da 17 mesi in una casa protetta che ospita pazienti affetti da disturbi psico-fisici.Da settembre ho un contratto a tempo indetterminato che non ho mai firmato,ma ho scoperto di avercelo chiedendo all’ufficio di collocamento.Come cordinatrice abbiamo un oss,una tipetta molto nervosa molto minacciosa,nel senso che gli esponi un problema o qualcosa che non va bene come per esempio 15 ore di lavoro consecutive,del tipo 17-22-22-08 e risponde che non ci dobbiamo lamentare che ci grattiamo il sedere tutta la notte o è cosi oppure tutti a casa.Si punta con una dipendente e quasi quasi non puoi nemmeno respirare altrimenti sbrocca,arrivi a lavoro e nemmeno saluta..a me sembra di aver fatto un salto nel passato,quando ancora si parlava di schiavitù…che fare?

  49. E’ veramente uno schifo, io aspetto da 8 mesi di essere pagato i TFR di 2 società, ultime buste paga, ferie e permessi e tramite avvocato non si riesce a tirare un ragno dal buco. Per giunto il mio ex titolare è ancora vivo e vegeto e continua ad assumere altre persone.
    Ma chi ci tutela?? Ho lavorato senza problemi fino a 12 ore al giorno, sabato compreso e una sola settimana all’anno di ferie. Non aggiungo altro.

  50. salve lavoro presso un bar da 4 anni con le manzioni di aiuto cuoco e aiuto cameriere ovviamente senza messo in regola,vorrei fare vertenza cosa rischio?ne vale la pena?

  51. salve ho fatto una vertenza al mio dotatore di lavoro lui ha portato i suoi parenti come tesstimoni eil giudice gli ha dato raggione il mio avv non mi ha tatto dire una parola pre difendermi e giusto anche io ho portato due testimoni che non sono miei pareti ho paura che perderp la causa mi potete dare un consiglio grazie

  52. lavoro senza essere assunto

    signori,

    espongo il mio caso per avere voi un consiglio è capire se possibile aprire una vertenza.
    Ho iniziato a lavorare due mesi e mezzo fa in un minimarket come salumiere, ieri senza una motvazione valida mi ha licenziato, quando ho chiesto la lettera di licenziamento il titolare mi informava che non ero mai stato assunto e pertanto non aveva nei miei riguardi nessun obbligo di corrispondermi liquidazione o altro.
    Questa condizione mi ha fatto perdere anche l’assegno famigliare di moglie e due bambini.

    secondo voi ci sono i presupposti per una vertenza.

    in attesa di un Vs consiglio Saluto

  53. nel caso fossi messo in cassa integrazione, l’azienda per cui lavoro è obbligata a darmi i 3 stipendi arretrati che ancore non ha saldato ?

  54. buongiorno chiedo un consiglio ho lavorato presso una ditta per 9 anni mi sono fatto male e il mio datore di lavoro ha pensato di non pagarmi la malattia e pure gli stipendi dovuti
    sono stato alla inps e mi ha chiesto di inviarli una diffida segnalando la cosa
    non so come scriverla. chi mi puo aiutare ?????? grazie

  55. Salve io lavoro da 6 anni per un istituto di vigilanza il mio problema è la distanza tra la mia abitazione e il mia attuLe postazione di lavoro è di 40 km sono quasi 9 mesi che ho chiesto di essere avvicinato a casa visto chd ho postazioni a 10 km anche con l’aiuto del sindacato ma niente ora vorrei fare vertenza la posso fare? Grazie

  56. scusate volevo un informazione io o firmato un contratto di 3 mesi pero non o mai iniziato a lavorare e passato un mese e mezzo.volevo sapere mi spetta lo stipentio?Grazie

  57. Lavoro dal novembre 2004,per una coop.sociale.onlus,facendo parte REALMENTE d’un grande gruppo,diciamo che la sezione”RSA”e’ alquanto relativa.Offrono servizi alberghieri,a loro dire “HOTEL A 5 STELLE”,MA QUELLO CHE OFFRONO AGLI ANZIANI RICOVERATI(CON OGNI GENERE DI PATOLOGIE)NEANCHE UNA BETTOLA E DICO BETTOLA OFFRE,I PARENTI/CONTRAENTI SONO MUNTI ALL’INVEROSIMILE,TUTTI I SERVIZI SONO EXTRA,QUINDI A PAGAMENTO,NEMMENO UNA SEDUTA AL MESE DAL PARRUCCHIERE.CUCINA,NON PARLIAMONE,ES:COTECHINO CON LENTICCHIE IN PIENA ESTATE,QUANDO NON FANNO CASEULA,MEZZA CRUDA.CHI E’ IN STANZA SINGOLA PUO’ PAGARE FINO A 6.000 EURO AL MESE,NATURALMENTE SEVIZI COSI’DETTI EXTRA,TUTTO FUORI.QUI’ IL PUNTO DOLENTE,PERSONALE,SCARSO CON TURNI ALLUCINANTI,FERIE E RIPOSI IMPOSTI E PROGRAMMATI,NATURALMENTE DALL’AZIENDA,IL SINDACATO NON FA’ NULLA,QUALSIASI SIA IL SUO COLORE.ASSOLUTAMENTE NULLA.SIAMO I NUOVI SCHIAVI,MA NESSUNO SA’ OFFRIRCI NEMMENO UNA CONSULENZA,PER COME MUOVERCI.SCUOLE ALTE MA INUTILI,NESSUNO SA NULLA DI NULLA.

  58. BUONGIORNO,VOREI SAPERE SE HO LAVORATO IN TRANSFERTA OGNI GIORNO QUASI PER 1 ANNO E HO FATTO 430 ORE DI VIAGIO PER AVANTI INDIETRO CON LA MACHINA DELLA DITA ,ERANO 86 KM OGNI GIORNO,MI LI DEVE PAGARE O NO ,PIU BUONI PASTO ,MI ASPETA QUALCOSA DA PRENDERE? GRAZIE ,BUONA GIORNATA.

  59. CIAO..mia madre lavora da più di 10 anni in un laboratorio tessile con una paga misera e senza essere messa a posto.Solo nel 2008 è arrivato l’ispettorato e gli è stata fatta una multa al datore così ha chiuso; e ha aperto a nome di un’altra persona e ha assunto gli operai a 4 ore al giorno pur lavorandone 8 e in busta paga dichiara solo 3 settimane al mese mettendo anche molte assenze e permessi nonostante vadano a lavorare. Mia madre la settimana scorsa ha ricevuto delle lamentele da parte del datore per il suo operato ma lei non ha il dovere di controllare i pezzi ma deve solo stirare e piegare. Allora lei è andata via e si è messa in malattia ora vorrei sapere se può fare una avvertenza al datore…oppure il datore la licenzia per abbandono del lavoro..lei non vuole più tornare a lavorare e vorrei sapere cosa può fare per far valere i suoi diritti…grazie cordiali saluti

  60. salve a tutti , sono un impiegato a tempo indeterminato , lavoro presso questa azienda da 1 anno , lavoro 50/54 ore settimanali , e vengo retribuito per 40 , in più ero impiegato 3° livello nel precedente posto di lavoro , e dopo aver rassegnato le dimissioni per entrare nell’attuale , mi sono visto assumere con un 6° livello ….
    per finire in bellezza , adesso mi stanno proponendo ” causa crisi ” o una modifica del contratto full time a part time , o cassa integrazione …
    come posso far valere i miei diritti e pretendere le ore lavorate e non retribuite ??

    grazie

  61. ho lavorato x 11 anni presso un signore anziano in nero. Prima di pasqua il signore è caduto fuori nn in mia compagnia..è si è rotto il femone alla quale è stato ricoverato all’ospedale è ci deve stare 3 mesi massimo.Io nn ricevo un soldo da allora xkè nn ò la delica è l’assistente sociale dell’ospedale mi impedisce di farmela fare ò di trasporttare il signore anziano alla banca x riscuotere la pensione.Cosa devo fare x avere i miei 2 mesi di pagamento? attento una risposta grazie.

  62. Buongiorno, ho lavorato per anni presso una impresa, assunto fino al 31/07/2011, mentre dal 31/07/2012 a marzo 2012 ho lavorato a nero, ora nn lavoro piu’ presso questo ufficio. Dal maggio 2011 non percepisco lo stipendio. Prima del maggio 2011 mi ha sempre pagato, ma mi dava piu’ di quanto c’era scritto in busta. Vorrei chiedervi se posso rivolgermi ad un sindacato e cosa dovrei fare per i mesi che ho lavorato a nero?? Infine vorrei sapere se, avendomi dato per anni piu’ di quanto c’era scritto un busta, puo’ attaccarsi a sta cosa??
    Vi ringrazio!!

  63. salve sono silvano ho lavorato presso un azienda di pubblicita’, praticavo montaggio cartelli nei carrelli presso centri commerciali,ho lavorato per due anni completamente in nero !!il lavoro si svolgeva sempre in trasferta ,la paga era a cottimo 10 centesimi a cartello ,il lavoro veniva svolto a due persone sotto pagati …ho lavorato per due anni sottopagato gli stipendi variano da mese in mese calcolando ho preso in due anni il risarcimento di un anno con una media di mille al mese ,,io vorrei fare causa ho delle prove molto chiare di cui cartellini di riconoscimento per allestire ,ho foto ,report firmati dai centri commerciali ,programmi di lavori fatti direttamente dal subbapaltatore che gestiva il lavoro ,dichiarazioni di allestimento ,la mia firma con quella di un direttore di un centro commerciale per un ritiro cestello prova pubblicita’ da portare alla sede dove avevano l’appalto ,,vorrei sapere che diritti posso ottenere ,se puo’ essere una causa vinta ,se le prove che ho sono necessariee ,che incququadramento retribuitivo dovrei avere ,vi ringrazio attendo un esito …

  64. salve sono addolorata ho lavorato presso le stesse persone per 25 anni durante i quali mi hanno fatto lavorare per diverse aziende facendo vai inquadramenti,alla fine mi hanno licenziata ufficialmente ma in realta continuavo a fare le stesse cose e lo hanno preteso che facessi delle fatture, alla fien dopo 25 anni durante i quali 12 con inquadramento 5 con fatture , fittizie naturalmente,5 senza nemmeno fatture mi hanno licenziata dandomi 15 gg. di preavviso, senza liquidazione. Ho fatto loro causa e dopo circa 6 anni durante i quali il giudice che non mi ha fatta parlare nemmeno una volta ha detto che la causa non eranemmeno da fare per cui condannava entrambi alla compensazione delle spese (per mia fortuna a detta del mio avvocato) puo’ essere che succedano di queste cose, mi conviene fare appello?

  65. Salve, sono dipendente a tempo indet. di una Srl (chiamiamola A) con meno di 15 dipendenti ma in realtà lavoro per un’altra azienda Spa (B) di oltre 150 dipendenti. La mia responsabile è dipendente dell’azienda B, prendo ordini dall’azienda B, chiedo ferie all’azienda B, divido l’ufficio con dipendenti dell’azienda B. I miei rapporti con l’azienda A si riducono solo al ritiro della busta paga.
    In tutto questo sono a rischio licenziamento per crisi economica.
    Posso fare vertenza?
    Si tratta di somministrazione di lavoro illegale? Trattandosi di un “reato” da parte del mio datore di lavoro, posso farla anche dopo aver firmato un eventuale accordo con l’azienda, soldi in cambio di impegno a non fare vertenza?
    Grazie

  66. guarda se cerchi un altro lavoro e meglio…
    io ho iniziato a lavorare con i cinesi (sono di Prato)
    e 20 giorni fà gli ho detto che dovevo riscuotere 3660 euro…
    loro mi hanno risposto.. ma tu pazzo io mai pagato i vostri contributi…
    (20 giorni fà si è comprata una porche cayenne … e oggi una smart full optinal con tanto di cappotta.. e gia ha una porche cayman e una pegiuto 107 del 2011)
    …quasi mi scordavo che è senza patente…
    Ma la cosa peggiore e stata lo scontro col commercialista …mi ha risposto,
    MA TU LAVORI PER I CINESI..
    e io ho ribattuto, ma il fatto che siamo in italia?
    e lui(commercialista del sud pagato bene bene) mi ha risposto….
    MA LORO SONO CINESI…io ho ribattuto
    Che dovrei fare io…
    lui mi ha gurdato, e sene è andato, guardando la titolare con faccia sconvolta…
    Come per dire, tanto tra sei mesi cambi ragine sociale e intestazione dell’attività, dopoaver dichiarato fallimento …. ke te frega!
    Mi sto scordando il fatto che il padrone dell’azienda non l’ho neanche mai visto, tanto è un presta nome(punibile con la galera se non sbaglio),tanto appena finisce l’anno fiscale cambiano nome, e riaprono senza pagare tasse,contributi e immondizia… quei 30000 euro all’anno che tanto li mettono nelle tasse dei poveri italiani.. e cosi via…(accidenti a me e quando ho firmato il contratto con loro)
    se qualcuno ha dei cosigli sono molto ben accetti!!

  67. salve e dal 2009 che effettuo sempre lavoro stagionale estivo e invernale con contratto di somministrazione a tempo determinato, vorrei sapere se è possibile richiedere l’assunzione a tempo indeterminato visto che hanno assunto persone con meno requisiti di me , sia come ore lavorative che come nucleo familiare

  68. tra l’altro il personale assunto va molto meno anni di me e le assunzioni sono state fatte senza concorso.. essendo una struttura pubblica, ora sono in causa; posso far valere i miei diritti e chiedere ricorso per subentrare io al posto di queste persone senza requisiti

  69. Ciao! Io ho lavorato fino a qualche settimana fa x un noto marchio(hogan), dopo 5 anni a causa del mio nn essere simpatico alla mia direttrice, il mio datore di lavoro mi ha licenziato senza preavviso, su due piedi… Io cn contratto a tempo indeterminato, e l’unico piu ansiano. Io gli ho fatto la vertenza, menzionando tutto quello ke x 5 anni nn ho avuto…cm ferie nn godute, nn pagate, mansioni di ogni tipo ecc ecc. E in fine nn mi a voluto nemmeno dare il mio tfr… X ke voleva ke io nn andassi avanti cn la causa . Ke ne dite? Quanta possibilita di vincere tengo? Io nn voglio nulla ke nn mi spetti… Ma questi sono ricchi e hanno mani in pasto cn buoni e cattivi….ciao! Speriamo beme….

  70. ciao,ho lavorato per una azienda regolarmente assunto,alla fine di aprile ho dato le dimissioni e da quel giorno ho ricevuto un acconto di 1500 euro su un toale di 5600 chiamandoli non ho mai avuto di più.cosa devo fare

  71. BUONGIORNO,VOREI SAPERE SE HO LAVORATO IN TRANSFERTA OGNI GIORNO QUASI PER 1 ANNO E HO FATTO 430 ORE DI VIAGIO PER AVANTI INDIETRO CON LA MACHINA DELLA DITA ,ERANO 86 KM OGNI GIORNO,MI LI DEVE PAGARE O NO ,PIU BUONI PASTO ,MI ASPETA QUALCOSA DA PRENDERE? GRAZIE ,BUONA GIORNATA

  72. sono un lavoratore del servizio di pulizie ho finito un rapporto con un’ azienda ora ne inizio un’ altro senza perdere l’ anzianità di servizio ma ho una cessione di quinto di stipendio sono consapevole che il mio T.F.R. vada alla finanziaria ma l’ azienda vuole dare anche i ratei tredicesimi e quattordicesimi e il monte ore ferie e r.o.l. mi chiedo e giusto o questi emolumenti di retribuzione toccano a me?

  73. Salve ho lavorato per quattro anni in una ditta metalmeccanica come impiegato, a Gennaio 2011 sono stato licenziato per mancanza di lavoro, come me anche altre persone e da quella data siamo in attesa ancora di essere liquidati e di percepire l’ultima busta paga, escludendo un acconto totale di lieve importo datoci fino a giugno 2012.da questa data l’ex titolare si sta rifiutando di saldarci o quantomeno concederci altri acconti.Per vie legali e’ inutile in quanto i titolari non posseggono praticamente nulla, vantano debiti nei confronti di fornitori, enti comunali, enel, telecom, atti di pignoramenti sempre sui stessi beni mobili, economicamente insignificanti.Nonostante cio’ vivono nella totale irresponsabilita’ nei nostri confronti che vanziamo stipendi e liquidazione. Consci del fatto che non hanno nulla da perdere (abitazione costruita abusivamente su suolo del demanio, conti correnti in rosso, parco auto sottoposto a fermo amministrativo) praticamente non pagano nessuno e nonostante cio’ nessun creditore ha chiesto il fallimento della ditta che e’ una s.a.s.
    Cosa possiamo fare per ottenere cio’ che ci spetta? Piu’ o meno siamo intorno ai seimila euro a persona tra stipendi e Tfr. Possiamo noi dipendenti chiedere il fallimento della ditta ed essere risarciti dall’Inps?

  74. Salve volevo avere un chiarimento riguardante la cassa integrazione. Io lavoro su una vetreria dove il mio datore di lavoro ha messo 19 persone in cassa integrazione (io compreso), ma ho scoperto che 2 persone di cui gli scadeva il contratto determinato, glielo hanno rinnovato subito dopo la scadenza in contratto indeterminato. Cioè questo è possibile dopo tutte queste persone in cassa integrazione?

  75. Salve! Mi trovo in una situazione catastrofica, da circa 15 anni lavoro in nero in una ditta individuale di famiglia, non percepisco un vero e proprio stipendio da commesso d’ufficio ma mi accontentavo di poco purche’non mi spacciavo per un mantenuto….. Con il tempo mi sposo felicemente e continuando sempre con le stesse condizioni di paga fino a che arriva un meraviglioso figlio e comunque da li l’ accontentamento dei viveri non era piu sufficiente. Le cose vanno male perche qualcuno pensa di continuare a fare il furbo nei miei confronti e con precisione dopo 15 anni di lavoro in nero decido di andarmene autonomamente in cerca di altri posti di lavoro.
    Vorrei di fare una necessaria vertenza nonostante sono miei famigliari chiedo i miei spettanti diritti, cosa mi consigliate e se dovrei avera a mio carico eventuali conseguenze. Vi ringrazio anticipatamente saluti Maurizio

  76. sono stata licenziata il 31 di dicembre 2011 a tuttoggi ancora non ho avuto il t.f.r

  77. Sono un RLST (Rappresentante dei lavoratori della surezza territoriale) Assundo da una ditta edile e distaccato alla cassa edile, sono stato designato dalla mia organizzazione sindacale con nomina congiunta con le altre 2 organizzaioni a svolgere il lavoro da RLST presso la cassa edile.La mia organizzazione con una lettera firmato dalla segreteria mi revoca il mandato prima della scadenza dei tre anni perchè RLST ha un mandato di tre anni).Domanda: può una segreteria di una categoria sindacale revocare il mandato prima dei tre anni?. Un saluto Carmine

  78. Salve a Tutti, vorrei un consiglio da chi ne sa piu’ di me… vi spiego con 2 parole la mia situzione:
    lavoro presso un suermercato come scaffalista da 2 anni sempre a nero,accettai questa proposta di lavoro perchè sno ragazza madre ho una figlia attualmente di 13 anni, le mie ore di lavoro sono circa 46 ore settimanali compre di sabato e domenica, e prendo 350 euro al mese, mai avot ferie permessi e tredicesima, adesso hanno trovato una persona che per 600 euro mensile lavora tutta la giornata e tutti i giorni per circa 65 ore settimanali e a me vogliono farmi fuori, mi spetterà pur qualcosa? sto nella posizione di fare un vertenza? il fatto che mi hanno sfruttato esendo una ragazza madre con esigenza conta?

    grazie mille.

  79. Salve a tutti, oggi sono stata licenziata per Riduzione del personale ( lavoro in un supermercato a tempo indeterminato). Vorrei sapere: in questi casi il licenziamento non va effettuato in base alla data di assunzione? Cioe’ va via chi e’ stato assunto per ultimo? Grazie! Fatemi sapere

  80. Buonasera mi potreste aiutare io lavoro presso L’ANSALDO ENERGIA con una cooperativa là C.P.L di ORBASSANO TORINO il mio problema è lò stipendio dà cotratto dovrebbeto darlo il 25 del mese successivo invece fanno come vogliono loro il 27 del mese ci danno un’acconto di 500euro è il saldo 15 del mese ancora dopo un esempio la busta di LUGLIO il 25 di AGOSTO dovremmo prender lò stipendio intero invece il 25 un’acconto di 500 euro è il 15 di SETTEMBRE il saldo secondo voi per legge lò possono fare? A chi mi devo rivolgere per risolvere il problema? Vi ringrazio della vostra attenzione è aspetto vostre notizie al più pressto grazie.

  81. Salve. avrei bisogno di un’info. ho lavorato per oltre 3 anni in una società che ultimamente mi pagava con grandissimo ritardo. lo scorso mese di marzo mi ha consegnato una lettera di licenziamento per giustificato motivo oggettivo (crisi economica)non riconoscendomi il mancato periodo di preavviso in quanto lettera di licenziamento retrodatata. subito dopo ho scoperto che ha assunto una sua conoscente presso un’altra filiale non molto distante da dove lavoravo io in precedenza. inoltre le spettanze me le stà pagando con una mega dilazione che non avevamo mai concordato.posso rivalermi in qualche modo? grazie

  82. vorrei sapere se la vertenza puo’ essere utilizzata anche per vedersi riconoscere avamzamenti di grado (promozioni), oppure se le aziende hanno il potere e il diritto di non concedere promozioni per merito anche quando formalmente ci sono tutte le condizioni per (ragionevolmente) procedere con un umento di livello.
    Grazie a chi mi risponderà (risposte per cortesia solo da chi se ne intend eper daavvero, grazie..)

  83. Salve sono un ex imprenditore che grazie a un socio e alla crisi ha dovuto chiudere circa un’anno fa’. Una mia conoscente che aveva una ditta di termo idraulica mi ha detto di voler tentare nel settore edile, ma non conoscendo il settore e conoscendo le mie credenziali e conoscenze, mi ha chiesto di lavorare per lei… I primi mesi in nero poi non volendo assumermi mi ha fatto aprire una partita IVA come consulente. Gli ho curato tutti i suoi interessi e addirittura passato clienti che sono il 75% del suo fatturato. Ora crede di essere in grado di andare avanti sola e mi ha praticamente “licenziato” senza riconoscermi nemmeno gli ultimi 2,5 mesi di lavoro. Cosa posso fare? Posso fare una vertenza per sommerso?

  84. Salve, volevo chiedere se potrei fare una vertenza dopo aver dato le dimissioni, perchè ho lavorato per due anni in una mensa scolastica a tempo indeterminato e part time 15 ore settimanali e mi hanno trattenuto su ogni busta paga il pasto senza che in verità mi venisse dato. Grazie

  85. Salve sono un dipendente che ha rassegnato le proprie dimissioni.Sul contratto di lavoro avevo sottoscritto un patto di non concorrenza con l’azienda. Attualmente l’azienda non ha lavoro, e ci sono varie proposte di aziende concorrenti.
    Se rifiutassi l’importo prestabilito nel patto e andassi in una ditta concorrente che mi succederebbe?
    Si ringrazia in anticipo,saluti….

  86. Salve sono un socio lavoratore di una coop metalmeccanica ,con 46 soci,dopo 14 anni mi vogliono defalcare dalla busta paga dei soldi dalla prima riga un incentivo,il consiglio di amministrazione lo puo’ fare?Come mi devo conportare x non farli levare? Aiutatemi grazie !!!!

  87. bg,lavoro da agosto 2010 in una focacceria,faccio produzione e vendita ma sono in nero a causa dei continui rinvii da parte del tirolare.l altro giorno sono caduta in negozio con ricovero in ps per trauma cranico e 10 gg di prognosi sc,come mi devo comportare per avere i miei diritti.mai pagato ferie tredicesima e steordinari,sicuramente è intenzionato a non pagare neanche il tfr.grazie in amticipo

  88. salve,ho lavorato in un ristorante per due anni 2010 -2011 a dalle 17 alle 03 di notte per 30 euro, nero a distanza di un anno posso chiedere quello che mi aspettava realmente.grazie

  89. Salve.. da gennaio sto lavorando presso un’anziana.. Nel contratto c’è scritto che lavoro dalle 8:20 alle 9:00, totale di 16 ore al mese, retribuzione 7,98 € all’ora. Ma non è così. Io lavoro la notte, quando la signore rimane sola, ossia quando la figlia non rimane a casa e si prende le ferie settimanali. Per tutti questi mesi sono arrivata a fare anche 20 notti, prendendo € 15,00 a notte.

    Bene.. Però in questo mese di novembre, io avendo segnati nel calendario i miei giorni (notti) lavorativi avevo in mente il corrispettivo salario a fine mese, ma mi ha fatto fare solo 3 notti(ossia € 45,00) e non mi ha pagato le altre(e tantomeno mi vuole dare i soldi della busta paga di circa € 126,00) anche se non le ho fatte. Secondo me è un problema suo se non mi ha fatto lavorare, io avevo l’impegno.
    Io sono tra i due fuochi! Non so cosa fare… Ho sempre paura di non trovare più lavoro, o comunque conoscendo la figlia, la quale mi paga, ho paura. Mi minaccia anche per andare a prendere la busta paga(e non mi paga neanche per quell’ora buttata al sindacato), tale compito dovrebbe farlo il datore, no?
    Per favore. Grazie.

  90. mi rifiuto di effettuare scarichi abusivi,mi rifiuto di prendere soldi in nero dai clienti e cosa succede? il titolare sfrutta il diritto di inviarmi lettere di richiamo x ogni stupidaggine x poter avere il diritto di licenziarmi,rivolto ai sindacati non ho ricevuto aiuto da nessuno…..

  91. Salve, sono un’insegnante che lavora in una scuola paritaria. in caso di licenziamenti chi si licenzia l’ultima arrivata o chi non ha l’abilitazione. Grazie per la risposta

  92. lavoro come tempista in un’azienda metalmeccanica, da contratto mi spetta il 5 livello ma ho il 4 , aggiungo che lavoro da 5 anni e sono diplomato…
    come posso ottenere il livello adeguato?

  93. Buongiorno..vorrei un consiglio,io sono stata assunta come cassiera in un negozio il contratto prevedeva 20 giorni di prova,ma nei primi 10 giorni si sono verificati degli ammanchi di cui io ho dei grossi dubbi che sia solo responsabilità mia perchèla mia stessa cassa la utilizzava il responsabile a turno terminato o nelle ore della mia pausa senza effetuare il controllo..sono stata licenziata con il non superamento della prova ma il responsabile vuole che io restituisca i soldi dell’ammanco…volevo essere sicura se io quei soldi effettivamente sono dovuta a restituirli..grazie.

  94. sono 19 anni che lavoro come collaboratrice domestica sempre con lo stesso datore di lavoro a nero ,ogni anno mi da le ferie,tfr,e la tredicesima. però non vuole versarmi i contributi .lavoravo a 9 ore settimanali oggi prima lavoravo 12 ore settimanali poi,mi passò a stipendio lire 800 poi ancora mi passo a lire 600 poi ancora a ore oggi non prendo neanche 300 euro perché di nuovo a ore diminuendo le giornate lavorative da lei volute. Nel 2010 mentre ero a lavoro mi chiese di sollevare un pacco e rimasi bloccata in due non potevo camminare mi obbligò ad andare via da casa sua perchè ero a nero ,da questo episodio io ho subito un intervento di ernia al disco lei non mi ha pagato la malattia , neanche l’infortunio e se faccio festa per i postumi non mi paga e mi toglie le giornate non lavorate per malattia inoltre se le chiedo l’aumento non me lo da.Io invece credo che ogni 2 anni per 7 volte mi spetta lo scatto di anzianità
    se le dico che le faccio l’avvertenza mi minaccia dicendo che sono stata io a non volermi fare assicurare e che
    anch’io passo i guai per evasione fiscale becco la multa e devo versare i contributi che erano a me spettanti cosa mi consigli di fare?ora sono gia 15 gg che non lavoro per una recita di ernia per gli sforzi fatti a lavoro forse mi devo operare di nuovo aiutatemi sono separata 4 figli e il mio ex disoccupato non mi da niente vivo con il mio lavoro misero
    vorrei che mi pagasse il danno che mi sono procurata al lavoro, la malattia ,e non voglio che se per malattia non lavoro non mi paga le giornate di assenza come faccio a vivere ?mi ha rovinata e ora non posso lavorare piu’ di tanto ho 45 anni cosa devo fare?

  95. Salve lavoro da 10 mesi come barista,prendo uno stipendio di 400 euro mensili per cinque ore al giorno..il mese scorso ho chiesto cinque giorni di ferie al mio datore di lavoro, lui me li ha dati ma dopo nella busta paga mi ha tolto i soldi di quei cinque giorni. Premetto che nel contratto che mi ha fatto si attesta che io di ore ne faccio tre ed ho un giorno di ferie a settimana che ovviamente non mi da realmente. Inoltre in ogni busta paga vengono inseriti 2/3 gg di ferie godute che non ho mai avuto e 12/18 ore mensili che non mi presento a lavoro,tutto questo per far risultare la busta paga con 400 euro appunto! Vorrei sapere come muovermi visto che mi sono lamentata e lui non mi ha dato quasi retta apparte dirmi che quando voglio e se non mi va bene posso anche andare via! Grazie

  96. salve, lavoro dal 91 in azienda raccolta scommesse sportive, primo nulla a pretendere firmato nel 2006, ora dopo quasi sette anni di lavoro a pieno tempo con mansioni e responsabilità totali da parte mia, senza alcun diritto riconosciutomi tipo ferie assegni familiari straordinari (si pensi ke d domenica io lavoro 12 ore di continuo)etc etc, poikè ho un contratto tipo co co pro, lavoratore a fase (ke vuol dire?)il mio datore di lavoro ci ha proposto ù(senza alcuna chiara spiegaione) di kiudere kuesto periodo e andare a firmare “perkè ha bisogno d fare le detrazioni aziendali (?)” ad una casa lavoro (?) (cioè cgil di napoli) ed a me mi vuole fare un regalo di 800 euro! stamane scopro – poikè solo ora mi si consegna la busta paga d dicembre- ke sono stato scaricato fiscalmente- e ke dal primo gennaio 2013 sto lavorando a nero, ma in verità il nuovo kontratto è già pronto, ma solo dopo la firma c verrà presentato. E’ un kontratto ancora peggio del precedente poikè prevede la rikiesta di lavoro anke di tre ore. Dice ke si kiama contratto d lavoro autonomo. Ciò ke m preme sapere è se sono ankora in tempo ad opugnare una vertenza di lavoro, visto ke ho 43 anni ed il mio titolare non riesce nemmeno dopo 21 anni di rapporto lavorativo a propormi un part-time ma solo contratti ke nascondono il vuoto totale! graziie, cosa mi dice a riguardo e cosa m consiglia d fare!

  97. scusate so’ che sembrerà sciocco ma ho un peso sullo stomaco e vorrei condividerlo con qualcuno.Mi spiego; ho lavorato solo e dico solo una settimana in un hotel senza contratto diciamo in prova.Si prevedeva un contratto part-time di 4 ore gg ma essendo ancora in prova la governante ha deciso che nn sono sodddisfacente. Il punto è che non so’ il motivo o forse si ma dalla stessa sono stata massacrata in tutti i sensi.Ho fatto turni di 10-11 ore e controllata a vista senza la possibilità di lavorare come si deve, insomma vero mobbing. Capisco il poco tempo ma io vorrei farle del male come lei lo ha fatto a me.Mi ha anche obbligata a firmare un foglio di “prova nn superata”. Posso fare qualcosa? Sono stanca dei soprusi di gente insensata e senza rispetto per chi lavora. Grazie ciao a tutti

  98. Buongiorno,
    sono un impiegato di 5 liv del settore metalmeccanico e ho un contratto a tempo indeterminato.
    Dal 2009 il mio datore non paga più gli straordinari, compensati con permessi, senza aver chiesto o fatto firmare nulla. Inoltre non ho percepito la quattordicesima (da contratto interno) del 2012, non percepirò a quanto pare neanche quella del 2013 e ad oggi 17/4 abbiamo percepito soltanto la metà dello stipendio di Marzo.
    Comprendo che ci sono situazioni più gravi, ma la mia richiesta è come posso muovermi per avviare una azione legale per recuperare quello che mi spetta (straordinari compresi). Grazie

  99. salve, lavoro in una ditta in crisi che non ha mai chiesto la cassa integrazione ne ordinaria ne straordinaria, che non sono mai stati fatti intervenire i sindacati (se non in un caso singolo ahimè di omerta’ e connivenza del sindacalista con la ditta delle buste paga) ma solo licenziamenti portando il personale da 40 a 14 unità.Ora vengono TOLTI FERIE E PERMESSI MAI GODUTI DAGLI STIPENDI senza aver informato il lavoratore con l’ausilio di questo studio paghe e la minaccia del licenziamento (il titolare si vanta del fatto che col personale sotto i 15 puo’ licenziare a suo piacimento senza giustificato motivo!!)

  100. salve a tutti vorrei sapere che devo fare a chi mi dovrei rivolgere visto che lavoro in una azienda da 7 anni ma non ricevo il stipendio da 5 mesi e la 13 e la 14 da 3 anni??

  101. salve,io vorrei un parere ho lavorato per 7 mesi e mezzo presso uno studio dentistico senza essere messa in regola,vorrei chiedere una vertenza perchè mi sono licenziata visto che non mi metteva in regola,mi kiedo se è possibile che lui possa rifiutare di pagare la vertenza e se lui mi possa citare in cause legali.help me.

  102. Vorrei avere un informazione … ero socio di minoranza di una srls che gestisce un locale commerciale …. ho lavorato per 8 mesi in attesa di essere assunto e invece nn c’e’ stato niente da fare … adesso nn ci lavoro piu’ e nn sono neanche piu socio della stessa .. posso fare verso la srls in questione una vertenza sindacale per rivendicare i miei 8 mesi di lavoro ???

  103. Salve, per una colf assunta presso una signora anziana (orario di lavoro, 5 ore al giorno, dal lunedì al sabato), ho bisogno a volte di far fare alla colf delle ore in più rispetto a quelle accordate in sede di assunzione, anche a volte la domenica. Come posso fare? E soprattutto come devo comunicarlo all’inps (tempi e modi)?

  104. Buona sera a tutti. Oggi ho saputo che mi devo operare al legamento crociato del ginocchio. Ho parlato con il mio datore di lavoro e lui ha detto che non ha soldi da spendere per i giorni di malattia che mi servono post operazione sarebbero 60g, mi ha detto che a questo punto lui mi licenzia però dice che mi mette per iscritto che appena sono pronto a tornare mi riassume. Mi devo fidare? Questa carta che lui dice ha valore o semplice carta straccia. Come mi devo comportare visto che ho 2 figli piccoli e mia moglie a carico? Aspetto risposte e consigli. Grazie in anticipo

  105. Buongiorno Ciro,
    le abbiamo risposto in questo post
    http://www.impresalavoro.eu/lavoro/problemi/se-il-datore-di-lavoro-non-paga-la-malattia.html
    Buona giornata
    La redazione

  106. Salve.il mio datore di lavoro eroga ai dipendenti buoni pasto da 5 euro ciascuno chiedendo in cambio la somma di due euro per buono.cosa are è un abuso??

  107. Buongiorno vorei sapere.io o lavorato in uno albergo avevo un contrato ala cheamata di 2 ore ma in realta o sempre lavorato piu di 10ore al giorno io dopo un ano e mezo che lavoravo li in albergo mi sono licenziata e lo dinuciato al sindacato abeamo avuto un proceso di 5 ani dopo 5 ani o vinto il proceso e la societa e stata condannata.io adeso vorei sapere se e possibile con una sentenza giuridica positiva se o il dirito ad asegni familiare per il periodo che io o lavorato in albergo e come fare a richederli da imps.grazie aspetto una vostra risposta.

  108. Salve ho lavorato per due anni per una famiglia due mattine a settimana per le pulizie adesso mi hanno licenziata a quanto corrisponderebbe il mio compenso di liquidazione ? 4 ore il giovedì e 4 ore il giovedì tranne agosto e dicembre e tranne i giorni che sono stata malata o non sono potuta andare per miei problemi con i miei figli

  109. Vorrei sapere se è quando un autista di bus da turismo si può rifiutare di partire se non concepisce lo stipendio da quasi tre mesi? Grazie mille

  110. Salve ho lavorato 3 anni e mezzo presso un azienda.dal 3 marzo mi hanno lasciatpo a casa perche l azienda ha chiuso l ingrosso dove lavoravo…mantenendo sotto la stessa ragione sociale il negozio al dettaglio. Per farla in breve devono pagarmi tre il tfr…anche 4 mensilità. ..la tredicesima e le ferie e permessi non usufruiti.cosa mi consigliate non avendo i soldi per rivolgermi ad un avvocato?premetto che la mia titolare oltre al negozio al dettaglio che presto chiuderà lavora presso un altro negozio come impiegata amministrativa.non ha immobili …ne auto a lei intestato.non voglio perdere circa 9mila euro che mi deve senza aver fatto nulla.grazie saluti mauro

  111. Salve avrei bisogno di aiuto…sono stata assunta il 19 01 2016 con contratto a scadenza ho lavorato per questa azienda fino al 31 01 2016…non mi ha più rinnovato il contratto perche io il 23 09 2015 sono rimasta incinta non ho detto nulla fino a dicembre perche avevo paura che nn mi rinnovasse più il contratto ma a dicembre ho dovuto comunicarlo perché avevo paura di perdere il bambino dato ke per natale voleva che facessi 12 ore naturalmente nn pagate…lui mi ha detto tu vieni incontro a me ed io vengo incontro a te…a gennaio purtroppo mi sn sentita male a lavoro ho avuto delle contrazioni quindi il ginecologo mi ha fatto il certificato di gravidanza a rischio x 30 giorni…giorno 31 di gennaio vengo chiamata dalla segretaria e mi viene detto ke il contratto è scaduto e nn è stato rinnovato…giorno 7 di marzo abbiamo fatto una conciliazione ho firmato un foglio dove c è scritto che io ho sempre percepito tutto correttamente stipendio straordinario tredicesima quattordicesima ecc ma non è assolutamente vero perché io lavoravo 8 ore al giorno per 680 euro al mese la tredicesima e la quattordicesima me ne dava la metà quindi 300 euro e ancora deve darmeli questi soldi…poi ero osservata 12 ore su 12 da telecamere sia in sale ke in deposito e quando ad esempio vedeva dalle telecamere qualcosa che nn piaceva chiamava e ci rimproverava…poi in questa conciliazione c è scritto che i soldi arretrati mi vengono rateizzati fino e nn oltre il 31 di luglio 2016…verbalmente eravamo rimasti che mi dava 500 euro ogni giorno 30 31 di ogni mese…ma questo mese ancora nn mi ha canalizzato nulla…sono molto delusa perché mi sono fidata di una persona della quale non dovevo fidarmi…ora io vorrei sapere posso fargli una vertenza anche se gli ho firmato quella conciliazione?

Rispondi