Termine consegna CUD e Cupe 2013

di Stefania Russo Commenta

I datori di lavoro e gli enti pensionistici devono provvedere alla consegna ai lavoratori dipendenti e ai pensionati...

I datori di lavoro e gli enti pensionistici devono provvedere alla consegna ai lavoratori dipendenti e ai pensionati del Cud 2013, riferito ai redditi del 2012, entro il 28 febbraio prossimo.

Sempre il 28 febbraio 2013 scade il termine per la consegna della certificazione degli utili e dei proventi equiparati, cosiddetta Cupe, che deve essere fatta pervenire a tutti coloro che in riferimento all’anno di imposta 2012 hanno percepito utili derivanti dalla partecipazione a contribuenti Ires.


Tra le principali novità del Cud 2013 ricordiamo il nuovo limite di reddito esente (pari a 6.700 euro) per i lavoratori cosiddetti “transfrontalieri”, cioè che risiedono in Italia e prestano servizio in zone di frontiera; la maggiore deduzione, in ragione dei contributi versati, per chi lavora per la prima volta, attraverso un plafond accumulato attraverso la partecipazione a forme di previdenza complementare; i nuovi ingressi fra i beneficiari dell’8 per mille della Sacra Arcidiocesi ortodossa d’Italia ed Esarcato per l’Europa, della Chiesa apostolica in Italia e dell’Unione Cristiana Evangelica Battista d’Italia.

Per quanto riguarda invece la certificazione Cupe, i soggetti incaricati di rilasciarla sono: società ed enti emittenti (trust, società di capitali, ecc.); casse incaricate del pagamento degli utili o di altri proventi equiparati; intermediari aderenti al sistema di deposito accentrato gestito dalla Monte Titoli Spa; rappresentanti fiscali in Italia degli intermediari non residenti aderenti al sistema Monte Titoli Spa e degli intermediari non residenti che aderiscono a sistemi esteri di deposito accentrato aderenti sempre al sistema Monte Titoli Spa; società fiduciarie sulle quali siano riscossi utili o altri proventi equiparati; imprese di investimento e agenti di cambio; ogni altro sostituto d’imposta che interviene nella riscossione di utili o proventi equiparati derivanti da azioni o titoli.

Rispondi