Sportello mobile Inps dal 1° marzo 2013

di Stefania Russo Commenta

A partire dal 1° marzo 2013 sarà attivato lo sportello mobile Inps, un nuovo servizio fornito dall'istituto di previdenza sociale...

A partire dal 1° marzo 2013 sarà attivato lo sportello mobile Inps, un nuovo servizio fornito dall’istituto di previdenza sociale con l’obiettivo di erogare in forma agevolata alcuni prodotti e servizi istituzionali ai cittadini che potrebbero incontrare alcune difficoltà nell’utilizzo dei canali ordinari messi a disposizione degli utenti.

I cittadini potranno accedere al nuovo servizio attraverso un numero telefonico dedicato e identificandosi attraverso un codice personalizzato, entrambi comunicati ai soggetti interessati tramite apposita lettera che l’istituto sta provvedendo a spedire in questi giorni.


Tra i servizi offerti figura il rilascio di estratti contributivi non certificativi, il rilascio del modello Cud, dell’ObisM, del pin cittadino dispositivo e della comunicazione Icricc. Tra i servizi offerti figura anche l’iscrizione, la variazione e la cancellazione riguardante colf e badanti, la comunicazione della variazione di indirizzo, le deleghe a riscuotere previo accesso domiciliare, la variazione dell’ufficio pagatore e i trasferimenti ad altra sede.

L’Inps ha spiegato che in una prima fase il servizio sarà destinato a circa 605.000 invalidi civili, sordi e ciechi civili ultraottantacinquenni titolari delle indennità di accompagnamento, speciale e di comunicazione.

Lo sportello mobile Inps, ha spiegato l’istituto, nasce dagli ottimi riscontri ottenuti dal servizio mobile per disabili e anziani, un progetto sperimentale che nel 2010 è stato premiato con l’United Nations Public Service Award delle Nazioni Unite, ossia il riconoscimento più importante nell’ambito dei servizi pubblici, istituito nel 2003 dall’Onu al fine di fornire un riconoscimento alle amministrazioni che si distinguono con progetti altamente innovativi.

Rispondi