Sconto Irpef straordinari comparto sicurezza

di Stefania Russo Commenta

Il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.193 del 20 agosto scorso, ha fissato il....

Il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 25 maggio 2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.193 del 20 agosto scorso, ha fissato il tetto massimo dell’agevolazione fiscale prevista per gli straordinari dei lavoratori del comparto sicurezza e consistente in uno sconto Irpef commisurato all’imposta lorda applicata alle retribuzioni accessorie.

Tale agevolazione, ricordiamo, è stata inizialmente prevista dal decreto anticrisi 185/2008 e prorogata di anno in anno. Per il 2012, in particolare, il tetto massimo di riduzione d’imposta individuale è fissato a 145,75 euro.


A beneficiare di tale riduzione sarà tutto il personale militare delle forze armate, compreso quello che opera alle dipendenze delle capitanerie di porto, i dipendenti delle forze di polizia a ordinamento civile e militare e l’organico del corpo nazionale dei vigili del fuoco, purché in relazione al 2011 il reddito da lavoro dipendente non sia stato superiore a 35.000 euro. Secondo le prime stime, ad usufruire di questa agevolazione saranno 411.552 dipendenti.

Nel decreto viene inoltre specificato che la misura dello sconto fiscale per il 2012 è stata determinata suddividendo la cifra stanziata, pari a 60 milioni di euro, per il numero complessivo del personale in servizio al 1° gennaio 2012 avente nel 2011 un reddito di lavoro dipendente non superiore a 35.000 euro (411.552 unità). Inoltre, nel caso in cui la detrazione spettante a ciascun lavoratore non dovesse trovare capienza nell’imposta lorda relativa alle retribuzioni accessorie, la parte eccedente potrà essere sfruttata per attuare una riduzione dell’Irpef dovuta sulle stesse retribuzioni corrisposte nel 2012 e assoggettate a tassazione separata.

Rispondi