Richieste cassa integrazione gennaio 2011 -30,3%

di Stefania Russo Commenta

Secondo i dati diffusi dall'Inps nel mese di gennaio 2011 le ore chieste e autorizzate di cassa integrazione hanno registrato un calo del 30,3%..

Secondo i dati diffusi dall’Inps, nel mese di gennaio 2011 le ore chieste e autorizzate di cassa integrazione hanno registrato un calo del 30,3% rispetto al mese precedente e del 25,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

La flessione, ha spiegato l’Inps, ha coinvolto tutti e tre le tipologie di cassa integrazione, in particolare su base mensile hanno registrato un calo del 14,6% le richieste di cassa integrazione ordinaria, del 44,9% le richieste per la cassa straordinaria e del 16,8% quelle per la cassa integrazione in deroga.


Rispetto a gennaio 2010, invece, le ore di cassa integrazione richieste di sono ridotte a 18,3 milioni per la cassa integrazione ordinaria (da 35,8), a 23,8 milioni per la cassa integrazione straordinaria (da 26,2) e a 18,1 milioni per la cassa integrazione in deroga (da 18,8).

Dal punto di vista dei settori produttivi il calo più significativo ha riguardato l’industria e l’artigianato con un calo del 31,6% rispetto a dicembre 2010 e il settore del commercio con una flessione del 36%. Per quanto riguarda il settore industriale è stato registrato un calo del 44,2% delle richieste di cassa integrazione ordinaria.

Il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, si è detto soddisfatto per i dati registrati a gennaio e ha spiegato che gli allarmismi risultano del tutto ingiustificati alla luce del fatto che le risorse disponibili per gli ammortizzatori sociali risultano ora ancora più sufficienti a garantire la protezione del reddito nell’anno in corso.

Rispondi