Richiesta attestati di malattia Inps tramite Pec

di Stefania Russo Commenta

Ai datori di lavoro è riconosciuta la possibilità di chiedere la trasmissione cumulativa dei certificati di malattia dei propri dipendenti...

Ai datori di lavoro è riconosciuta la possibilità di chiedere la trasmissione cumulativa dei certificati di malattia dei propri dipendenti.

Per quanto riguarda il settore privato, in particolare, l’imprenditore può chiedere di ricevere sulla propria casella di posta elettronica certificata gli attestati di malattia dei propri dipendenti semplicemente fornendo la matricola Inps all’istituto di previdenza sociale.


Le domande dovranno essere inoltrate all’indirizzo di posta elettronica certificata della sede Inps territorialmente competente, i recapiti delle varie sedi possono essere reperiti sul sito internet dell’istituto (www.inps.it). Nel messaggio di richiesta l’azienda può chiedere anche di abbinare all’indirizzo di P.E.C. mittente più matricole Inps riferite all’azienda stessa.

CERTIFICATO DI MALATTIA ONLINE

Oltre all’indicazione della matricola Inps, le aziende che fanno richiesta degli attestati cumulativi di malattia dei propri dipendenti dovranno indicare anche il formato prescelto per l’invio dei documenti richiesti, scegliendo tra TXT, XML o entrambi.

SANZIONI PER ASSENZA VISITA MEDICA DI CONTROLLO

Tale procedura può essere attivata oltre che dai datori di lavoro del settore privato anche dalle pubbliche amministrazioni, in questo caso nel messaggio di richiesta dovrà essere indicato il codice fiscale della stessa amministrazione e il progressivo Inpdap relativo alla sede di servizio, oltre che il formato prescelto per l’invio. In questo caso è inoltre possibile chiedere l’invio accentrato degli attestati di tutti i propri dipendenti, tuttavia in tal caso sarà necessario precisare che si autorizza l’Inps a tener conto del solo codice fiscale di identificazione dell’Amministrazione e a non tenere in considerazione i progressivi Inpdap corrispondenti alle sedi di servizio dei lavoratori.

Rispondi