Requisiti medico competente

di Stefania Russo Commenta

Nei casi previsti dal D. Lgs. 81/08 il datore di lavoro deve provvedere alla nomina di un medico competente. I requisiti che un medico deve...

Nei casi previsti dal D. Lgs. 81/08 il datore di lavoro deve provvedere alla nomina di un medico competente al fine di prevenire gli eventuali rischi connessi allo svolgimento dell’attività lavorativa.

I requisiti che un medico deve avere per poter ricoprire questo ruolo sono stabiliti dall’art. 38 del già citato Decreto legislativo, secondo cui il medico competente deve necessariamente possedere uno dei seguenti titoli, ovvero:


– specializzazione in medicina del lavoro o in medicina preventiva dei lavoratori e psicotecnica;
– docenza in medicina del lavoro o in medicina preventiva dei lavoratori e psicotecnica oppure in tossicologia industriale o in igiene industriale o in fisiologia e igiene del lavoro o in clinica del lavoro;
– autorizzazione prevista all’articolo 55 del decreto legislativo 15 agosto 1991, n. 277;
– specializzazione in igiene e medicina preventiva o in medicina legale.

[LEGGI] MEDICO COMPETENTE COMPITI E RESPONSABILITÀ

Fatta eccezione per i ruoli dei sanitari delle Forze armate, compresa l’Arma dei carabinieri, della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza, figura tra i requisiti richiesti anche lo svolgimento di attività di medico nel settore del lavoro per almeno quattro anni.

Lo stesso articolo prevede inoltre che i medici in possesso dei suddetti requisiti e che vogliono ricoprire il ruolo di medico competente devono necessariamente frequentare degli appositi percorsi formativi universitari e partecipare al programma di educazione continua in medicina ai sensi del decreto legislativo n. 229 del 19 giugno 1999. Nell’ambito di tali attività il medico acquisirà dei crediti che dovranno essere conseguiti nella misura non inferiore al 70% del totale nella disciplina relativa alla medicina del lavoro e sicurezza degli ambienti di lavoro.

Infine, l’ultimo requisito contemplato dalla norma è l’iscrizione nell’elenco dei medici competenti istituito presso il Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali.

Rispondi