PrestO e il Libretto famiglia, come attivare i pagamenti

di Fabiana Commenta

Sono attivi dallo scorso 10 luglio i PrestO e il Libretto famiglia, i nuovi contratti di prestazione occasionale introdotti dall’articolo 54-bis del decreto legge 50/2017 per sostituire i precedenti voucher lavoro.

voucher inps, banca

Devono essere attivati direttamente dalla piattaforma telematica INPS e funzionano attraverso pagamento elettronico e versamenti con modello F24: per utilizzarli è necessario che lavoratori e datori di lavoro vadano ad effettuare la registrazione sulla piattaforma telematica utilizzando i servizi online INPS, o rivolgendosi ai servizi di contact center INPS o agli intermediari e ai patronati. 

Ma come funzionano esattamente i pagamenti? Si può scegliere fra il portafoglio virtuale o il modello F24 ELIDE. 

L’utilizzatore deve attivare un portafoglio virtuale attraverso strumenti di pagamento elettronico dal Portale dei Pagamenti INPS – sezione Prestazioni Occasionali tramite uso delle credenziali personali dell’utilizzatore (PIN Inps, Carta Nazionale dei Servizi o dello SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale).

Il Portale dei Pagamenti INPS offre anche le modalità di pagamento elettronico “pagoPA” di Agid per acquistare i titoli di pagamento per Libretto Famiglia, per il versamento delle somme per il Contratto di Prestazione Occasionale e anche per la visualizzazione e stampa delle ricevute dei pagamenti effettuati tramite PagoPA.

I versamenti possono essere effettuati anche utilizzando il modello F24 ELIDE (F24EP per le pubbliche amministrazioni): deve essere inserito il proprio codice fiscale nella sezione “CONTRIBUENTE”, e  deve essere compilata la sezione “ERARIO ED ALTRO”:

campo “tipo”: dovrà essere valorizzata la lettera “I”;

campo “elementi identificativi”: non deve essere inserito alcun valore;

NUOVI VOUCHER LAVORO, ATTIVI DAL 10 LUGLIO

campo “codice”: causale contributo. Per il Libretto Famiglia si utilizza la causale “LIFA”, per il Contratto di prestazione occasionale, i versamenti devono essere effettuati utilizzando la causale “CLOC”;

campo “anno di riferimento”: indicare l’anno cui si riferisce il versamento nel formato “AAAA”;

campo “importi a debito versati”: importo versato da utilizzare, attraverso la piattaforma telematica INPS, per il pagamento di prestazioni occasionali.

 

photo credits | thinkstock

Rispondi