Preavviso contratto metalmeccanici artigiani conflavoro

di Stefania Russo Commenta

In caso di scioglimento del rapporto di lavoro la parte che decide di recedere è obbligata per legge a concedere un periodo di preavviso...

In caso di scioglimento del rapporto di lavoro la parte che decide di recedere è obbligata per legge a concedere un periodo di preavviso o, in alternativa, a corrispondere un’indennità di mancato preavviso pari alla retribuzione che il lavoratore avrebbe percepito se avesse svolto la sua prestazione lavorativa durante tale periodo.

La durata del periodo di preavviso è stabilita dal contratto collettivo nazionale di riferimento. Per quanto riguarda il contratto metalmeccanici artigiani conflavoro, in particolare, occorre distinguere a seconda che il lavoratore sia un operaio o un impiegato e in base alla sua anzianità lavorativa.


Nel caso degli operai il preavviso può essere dato in qualunque giorno della settimana ed è pari a 6 giorni in caso di anzianità fino a sei anni, a 8 giorni in caso di anzianità compresa tra i 5 e i 10 anni e a 10 giorni in caso di anzianità oltre i 10 anni.

Nel caso degli impiegati, invece, occorre distinguere oltre che in base all’anzianità anche in base alla categoria di appartenenza. In particolare, per coloro che hanno fino a 5 anni di servizio il periodo di preavviso è pari ad 1 mese e 15 giorni per la 1° e 2° categoria e ad 1 mese per la 3°, 4°, 5° e 6° categoria.

In caso di anzianità compresa tra i 5 e i 10 anni di servizio, invece, il periodo di preavviso è pari a 2 mesi per la 1° e 2° categoria e ad 1 mese e 15 giorni per la 3°, 4°, 5° e 6° categoria. Infine, in caso di anzianità oltre i 10 anni, per la 1° e 2° categoria il preavviso è di 2 mesi e 15 giorni, mentre per la 3°, 4°, 5° e 6° categoria è di 2 mesi.

Rispondi