Orario visita medico fiscale

di Vito Verna 1

Da ciò ne conseguirebbe, in modo del tutto naturale, la definizione di precise fasce di reperibilità durante le quali il medico fiscale avrebbe tutti i diritti non solo di visitare il paziente bensì anche, e soprattutto, di trovarlo, effettivamente, presso la propria residenza.

Orario visita medico fiscale

In capo al lavoratore, sia esso dipendente pubblico piuttosto che privato, che si trovi assente dal proprio consueto, comune ed abituale posto di lavoro a causa di una qualsiasi malattia piuttosto che a causa di un qualsiasi più o meno grave infortunio, da sempre sussiste l’obbligo di rendersi oltremodo disponibile alle eventuali visite del cosiddetto medico fiscale che, incaricato dalla singola azienda piuttosto che dalla Pubblica Amministrazione locale, avrebbe il compito di certificare il reale stato di salute del lavoratore assente cosi da dimostrare, piuttosto che sconfessare, la validità e la veridicità del certificato medico presentato dal lavoratore stesso.

REPERIBILITA’ MALATTIA

Non trovarsi presso la propria abitazione, luogo da sempre deputato al su indicato controllo da parte dei più differenti datori di lavoro, in occasione delle ormai temutissime visite fiscali del medico aziendale, potrebbe rivelarsi molto tragico e drammatico e, naturalmente, oltre a condurre, direttamente ed ineluttabilmente, ad una severissima sanzione disciplinare, potrebbe avere, sia sul lungo che sul breve periodo, ben più gravi e drastiche conseguenze.

VISITA FISCALE INPS ONLINE

Fortunatamente, grazie soprattutto all’intervento delle più differenti forze sindacali e sociali, il lavoratore avrebbe un seppur minimo margine di libertà che gli consentirebbe, a titolo puramente esemplificativo, di recarsi dal proprio medico curante per la definizione di un’adeguata strategia terapeutica piuttosto che di attardarsi nel traffico al ritorno di una seduta di fisioterapia, senza subirne alcuna conseguenza ne alcun richiamo più o meno formale.

CERTIFICATO DI MALATTIA ONLINE

Da ciò ne conseguirebbe, in modo del tutto naturale, la definizione di precise fasce di reperibilità durante le quali il medico fiscale avrebbe tutti i diritti non solo di visitare il paziente bensì anche, e soprattutto, di trovarlo, effettivamente, presso la propria residenza.

Codeste fasce di reperibilità, che avrebbero validità 7 giorni su 7 e che non escluderebbero, dunque, né i giorni festivi né i giorni non lavorativi, andrebbero dalle ore 10:00 alle ore 12:00 e dalle ore 17:00 alle ore 19:00 per quanto riguarderebbe i dipendenti privati mentre andrebbero dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00 per quanto riguarderebbe i dipendenti pubblici.

Commenti (1)

  1. come devo fare per assentarmi per una visita durante l’orario di reperibilità?

Rispondi