Nuovo Registro dei Revisori Legali da giovedì 13 settembre 2012

di Vito Verna Commenta

Sul numero 201 di mercoledì 29 agosto 2012 della Gazzetta Ufficiale sono stati pubblicati i tre decreti emessi dal Ministero dell'Economia e delle Finanze, attualmente presieduto dal Ministro Vittorio Grilli, allo scopo di attuare e dare seguito, anche in Italia, a direttiva dell'Unione Europea 2006/43/CE.

Nuovo Registro dei Revisori Legali da giovedì 13 settembre 2012

Sul numero 201 di mercoledì 29 agosto 2012 della Gazzetta Ufficiale sono stati pubblicati i tre decreti emessi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, attualmente presieduto dal Ministro Vittorio Grilli, allo scopo di attuare e dare seguito, anche in Italia, a direttiva dell’Unione Europea 2006/43/CE.

REVISORI LEGALI: NUOVE REGOLE SULLO SVOLGIMENTO DEGLI INCARICHI

I tre decreti ministeriali, in particolar modo il numero 144/2012, il numero 145/2012 ed il 146/2012, avrebbero dunque il compito, come forse qualcuno tra i nostri lettori già saprà, di disciplinare e regolamentare il nuovo Registro dei Revisori Legali che dovrebbe entrare in vigore in data giovedì 13 settembre 2012.

FORMAZIONE CONTINUA PER I REVISORI LEGALI

In particolar modo, come sarebbe possibile appurare grazie alla lettura del numero 201 di mercoledì 29 agosto 2012 della Gazzetta Ufficiale e come inm questi ultimissimi giorni riportato da tutti i blog specializzati in materia di contabilità e fiscalità, i tre decreti dovrebbero andare a disciplinare:

– le nuove modalità di iscrizione e cancellazione dal Registro dei Revisori Contabili

– i nuovi requisiti e le nuove condizioni necessaria all’abilitazione

– le nuove regole per lo svolgimento del tirocinio necessario all’esercizio dell’attività di revisore legale dei conti annuali e dei conti consolidati

ISCRIZIONE AL REGISTRO DEI REVISORI LEGALI

A tal proposito bisognerebbe ricordare al lettore che una delle principali novità, novità già previste dal decreto legislativo numero 39/2010, riguarderebbe il tirocinio che, in linea con le direttive comunitarie e diversamente da quanto avverrebbe per i futuri dottori commercialisti (così come previsto dall’ormai noto e celeberrimo decreto liberalizzazioni), avrebbe una durata di 3 anni a partire dalla data di invio della richiesta di iscrizione al Registro dei Revisori Contabili che, come forse saprete, dovrà venir compilata secondo il modello prestabilito ed inviata direttamente al Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Rispondi