Novità permessi legge 104

di Stefania Russo 17

Con la circolare n.45 del 01 marzo 2001 l'Inps ha illustrato le principali novità introdotte dalla legge n.183 del 4 novembre 2010 ai cosiddetti..

Con la circolare n.45 del 01 marzo 2011 l’Inps ha illustrato le principali novità introdotte dalla legge n.183 del 4 novembre 2010 ai cosiddetti permessi legge 104, ossia ai permessi riconosciuti dall’art.33 della legge 104/92 a favore dei lavoratori disabili e dei genitori, del coniuge, dei parenti e degli affini entro il 3° grado di persone portatrici di disabilità grave.

La circolare precisa anzitutto che viene ristretta la cerchia dei soggetti legittimati ad usufruire dei permessi per assistere persone con disabilità grave (per maggiori informazioni in merito leggi permessi orari legge 104).


A seguito dell’entrata in vigore della nuova legge, inoltre, non è ammessa l’alternatività tra più beneficiari, quindi i permessi possono essere concessi soltanto ad un unico lavoratore. La sola eccezione in merito è prevista a favore dei genitori di figli con disabilità grave, ai quali è riconosciuta la possibilità di fruire dei suddetti permessi alternativamente, sempre nel limite dei tre giorni per ciascuna persona disabile.

Ai fini della fruizione di tali permessi, inoltre, non sono più richiesti i requisiti della convivenza, della continuità ed esclusività dell’assistenza; al lavoratore è riconosciuto il diritto a scegliere, se possibile, la sede di lavoro più vicina al domicilio della persona da assistere; viene prevista la decadenza dal diritto alle agevolazioni in caso di accertamento di insussistenza dei requisiti richiesti dalla normativa in materia e, infine, viene istituita una banca dati presso il Dipartimento della Funzione Pubblica relativa ai benefici in argomento.

Commenti (17)

  1. Una mia nipote malata di cancro, non è sposata, ma convive con il suo compagno e hanno una figlia di 3 anni. Quindi sono una famiglia. Il patronato le ha risposto che non li aspettano i benefici della legge 104 come accompagnatore al suo compagno perche non sono sposati. é proprio così?? mi sembra una assurda discriminazione.

  2. sembra che non si prenda in considerazione nulla di una coppia di fatto neanche la presenza di un figlio..

  3. VORREI SAPERE SE E’ VERO CHE I TRE GIORNI DI PERMESSO LEGGE 104 SI DANNO COMPATIBILMENTE CON LE ESIGENZE DI SERVIZIO GRAZIE

  4. vorrei sapere se con il decreto di invalidita civile 100%POSSO AQUISTARE UN AUTO NUOVA PRESENTANDO SOLO IL DECRETO

  5. LA LEGGE 104 E UN DOUMENTO?OPPURE E IL DECRETO?COME SI FA A FARE QUESTO DOCUMENTO?LA 104.

  6. vorrei sapere, se la mia azienda mi puo’ impedire di usufruire dei permessi ” 104 ” facendomi sottoscrivere le dismissione della suddetta legge 104/92. io usufruisco della legge per accudire mia sorella, che abita con me ed e’ invalida al 100 ed ha anche l’accompagnamento.GRAZIE!!!

  7. Salve! Una domanda: Ho mio zio paterno invalido al 100% di cui vi risiedo da tempo,ho fatto tutte le pratiche per prendere la 104 per poi consegnarla a lavoro per usufruire dei 3gg/mese e non essere trasferito per necessitudine,ed ora che l ho consegnata all’inps me l’hanno rigettata perchè dicono che non ho diritto..Premetto che i miei nonni paterni sono deceduti entrambi!! Ho diritto si,o no? Grazie

  8. Alessio
    devi verificare se insieme all’invalidità la commissione ha dato anche un giudizio sull’handicap.
    I benefici della L.104/92, infatti, sono riconosciuti solo se la persona è stata riconosciuta portatore di handicap con connotazione di gravità (ex.art 3 co.3 della legge 104/92). L’invalidità, dal punto legislativo non è sufficiente.

  9. purtroppo Leonor si…in Italia se non sei sposato non hai diritto a nulla, neanche a decidere per il tuo compagno o compagna nel caso di ricovero ospedaliero ed impedimento della persona ad esprimere la propria volontà.Ciao

  10. sono un’insegnante statale e usufruisco della L. 104 per mia mamma, in direzione mi hanno detto che fra poco ci faranno pagare al 50% questi 3 gg, forse anche quelli precedenti, è vero tutto ciò?

  11. sono un lavoratore dipendente diabetico ma che fine hanno fatto i tre gg di permessi per diabetici? li hanno eliminati?

  12. Sono un’impiegata e usufruisco dei permessi L.104. Posso scegliere tra 3 giorni al mese o 24 ore al mese. I suddetti permessi mi coprono solo metà delle assenze mensili che devo fare per andare in ospedale a fare dialisi.
    Possibile che non ci sia una Legge a parte per i dializzati.
    Non è possibile coprire tutte le mie assenze con solo 24 ore al mese.
    Forse da qualche parte ci sarà una proposta di legge per questi casi che non è ancora passata.

  13. Vorrei sapere se i permessi per la legge 104 possono essere prese tutti i sabati, oppure compatibilmente con le esigenze di servizio, dal momento che si esercita attività medica ospedaliera e bisogna coprire i turni Grazie

  14. Buongiorno,
    mia suocera non trova più il documento in cui le si comunicava
    l’accettazione della sua domanda perchè mio marito potesse usufruire della 104.
    Ora devo richiedere il duplicato di questo documento. Dove posso richiederlo e ci faranno problemi

  15. http://www.impresalavoro.eu/pensione/duplicato-verbale-accettazione-104.html
    Speriamo di aver risposto o di averle fornito le indicazioni utili in questo nuovo articolo. Ringraziandola per la fiducia le auguriamo ancora buona navigazione!

  16. Oggi ho saputo di non poter usufruire della 104 del mio compagno per un mio errore nel compilare la domanda ho messo mio marito anziché compagno….mi hanno chiamato dal lavoro è mi hanno detto che ho firmato il falso…sono subito andata ed ho scoperto a malincuore che se non sei sposAta ti attacchi….infatti domani vado in comune….

  17. Le unioni di fatto, purtroppo non garantiscono questi benefici. Ed è penoso perché la legge è stata bloccata pensando esclusivamente alle coppie omosessuali mentre le coppie di fatto sono anche quelle che da una vita si condividono senza essere “passati in comune”. Triste ma vero, in bocca al lupo per tutto!

Rispondi