Maternità e scadenza del contratto di lavoro

di Stefania Russo 8

La circolare ministeriale del 1 dicembre 2004 riconosce il diritto alla maternità anticipata o obbligatoria anche in caso di scadenza del contratto..

La circolare ministeriale del 1 dicembre 2004 riconosce il diritto alla maternità anticipata o obbligatoria anche in caso di scadenza del contratto di lavoro, mentre la sentenza della Corte Costituzionale n. 405/2001 lo riconosce anche in caso di licenziamento per giusta causa, dovuto ad una colpa grave della lavoratrice.

La disciplina, tuttavia, varia seconda del periodo di tempo che intercorre tra la scadenza del contratto e la presunta data del parto.


Nel caso in cui il contratto è scaduto da meno di 60 giorni rispetto alla data presunta del parto, la lavoratrice ha diritto all’astensione obbligatoria, ossia tre mesi dalla nascita del bambino. Ai fini del calcolo dei 60 giorni non vengono calcolate eventuali assenze per malattia o infortunio ed eventuali congedi parentali.

Nel caso in cui il contratto è scaduto da più di 60 giorni ma non oltre i 120 giorni, alla lavoratrice viene riconosciuto il congedo di maternità solo nel caso in cui, al momento dell’inizio del congedo, risulti titolare del trattamento di disoccupazione, sostituendo quindi l’indennità di malattia al trattamento di disoccupazione.

Nel caso in cui, infine, il contratto è scaduto da oltre 120 giorni rispetto alla data presunta del parto, allora la lavoratrice ha diritto al congedo di maternità anticipata e alla relativa indennità nel caso in cui ricorrano i presupposti per il congedo anticipato per gravi complicanze della gravidanza o forme morbose aggravate dalla gravidanza stessa e, nel caso in cui si verificano delle particolari condizioni mediche, anche dell’astensione obbligatoria fino ai tre mesi successivi il parto.

Commenti (8)

  1. Buon giorno, sono una lavoratrice precaria in maternità a rischio. Volevo sapere se l’indennità per maternità continua anche quando il contratto è scaduto. Ossia, invece della disoccupazione percepisco l’inidennità per maternità? Oppure rimango senza reddito? Grazie mille,
    Clara

  2. Buona sera, sono una lavoratrice con un contratto a tempo determinato. sono al terzo mese di gravidanza e sono in maternità a rischio; il mio contratto di lavoro scade 08.07.2011. vorrei sapere per favore, fino a che mese posso usufruire dell’indennità per maternità.ho sentito dire che posso percepirlo fino a quando mio figlio avrà compiuto 3 mesi di vita, dopo di che rimarrei senza reddito. è vero?
    la ringrazio anticipatamente. francesca

  3. Salve sono una lavoratrice a tempo determinato e il mio contratto scade il 31/10/2011 sono al primo mese e vorrei sapere se posso fare qualche domanda per la maternità,mi sono recata alla cgil la quale sono inscritta però mi hanno detto che non posso fare nulla…Potete darmi una dritta se c’è modo di fare qualche domanda?Mica per chi rimane incinta e non ha un lavoro stabile è costretto e obbligato a non fare nessuna domanda?lo stato italiano per le donne come me non ha in reservo nulla?o aiutiamo solo gli stranieri?grazie mille

  4. buon giorno , mia figlia ha un contratto commercio apprendistato che scadeva ad agosto ma essendo risultata in stato interessante gli è stato prorogato, ora purtroppo ha dovuto interrompere la gravidanza x incompatibilità alla vita …… a questo punto è in malattia x forte esaurimento , vorrei sapere fino aquando ha diritto ad essere dipendente pagata ? cordialmente ezzi f.

  5. Buongiorno,le scrivo perchè con grande gioia ho scoperto di essere incinta,però ora viene il bello perchè il 31/12/2012 mi scadrà il contratto di lavoro e volevo sapere se avevo cpmunque diritto alla maternità oppure passo direttamente alla disoccupazione.La ringrazio anticipatamente per la sua disponibilità distinti saluti Erika Giomi.

  6. Buon giorno, sono una ragazza in maternità a rischio.Sono una lavoratrice a tempo determinato e il mio contratto scade il 31/12/2012. Già sono in maternita anticipata(dal 21 novembre),in 3messi e mezzo di gravidanza,dopo la scadenza dell contratto, saro pagata(metere in conto che versamenti a inps ci sono..) dal cgil? in che modo? grazie.

  7. Buongiorno,
    ho un contratto di apprendistato con scadenza a settembre 2013. So che il contratto di apprendistato viene sospeso fino al mio rientro quindi mi chiedevo io dovrei partorire a aprile piu i 3 mesi obbligatori si va a luglio e se usufruisco della maternita al 30% rientrerei che il contratto e gia scaduto. come funziona? mi dovrebbero mandare un nuovo contratto della durata che sono stata a casa? questo dovrebbero mandarlo prima o al momento del rientro?
    rngrazio anticipatamente
    Alice

  8. Salve. Sono il datore di lavoro di una ragazza con contratto di badante per i miei due bambini.
    La lavoratrice ha goduto di astensione per gravidanza a rischio fino dal terzo mese.
    Ora che vogliamo interrompere consensualmente il rapporto di lavoro (i figli sono cresciuti ed hanno cambiato scuola) e Lei ha deciso di fare la mamma, come possiamo fare per effettuare un corretto licenziamento (per garantirle la disoccupazione)?
    La durata dell’astensione obbligatopria dopo il parto, in questi casi è tre mesi dopo la nascita della piccola? Grazie anticipatamente per il tempo che vorrete dedicarci.
    Saluti
    Giancarmine

Rispondi