Livelli inquadramento colf e lavoratori domestici

di Stefania Russo Commenta

Nell'ambito di questo livello figurano il profilo A normale e il profilo A super. Nel primo rientrano..

Nella lettera di assunzione di una colf o di una badante deve essere necessariamente indicato il livello di inquadramento. A riguardo, in particolare, per i lavoratori domestici sono presenti quattro diversi livelli a ciascuno dei quali corrispondono due diversi parametri retributivi, uno definito “normale” e uno definito “super”.

Il primo di questi livelli è il livello A, un livello a cui appartengono i lavoratori domestici meno qualificati e sprovvisti di esperienza professionale, oppure che hanno esperienza professionale non superiore ad un anno.


Nell’ambito di questo livello figurano il profilo A normale e il profilo A super. Nel primo rientrano l’addetto alla pulizia della casa, l’addetto alla lavanderia, l’aiuto in cucina, l’assistente ad animali domestici, l’addetto all’annaffiatura e alla pulitura delle aree verdi e l’operaio generico, mentre nel secondo rientrano baby sitter e addetti alla compagnia di persone autosufficienti.

Al livello B appartengono invece i collaboratori domestici che svolgono le proprie mansioni con una specifica competenza. Al profilo B normale appartengono il collaboratore generico polifunzionale, il custode di abitazione privata, l’addetto alla stireria, il cameriere, il giardiniere, l’operaio qualificato, l’autista, e l’addetto al riassetto camere e servizio colazione. Al profilo B super appartengono invece gli assistenti di persone autosufficienti.

Al livello C appartengono i lavoratori domestici che sono in possesso di specifiche competenze e che operano in totale autonomia. Al profilo C normale appartiene il cuoco, ossia l’addetto alla preparazione dei pasti, mentre al profilo C super appartengono l’assistente di persone non autosufficienti.

Al livello D appartengono i lavoratori domestici che svolgono mansioni caratterizzate da responsabilità e autonomia decisionale e/o di coordinamento. Al profilo D normale appartengono l’amministratore di patrimonio familiare, il maggiordomo, la governante, il capo cuoco, il capo giardiniere e l’istitutore. Al profilo D super appartengono l’assistente di persone non autosufficienti e che hanno una specifica qualifica e il direttore di casa.

Rispondi