Invenzioni del lavoratore dipendente

di Stefania Russo Commenta

La disciplina relativa alla titolarità delle invenzioni dei lavoratori dipendenti è contenuta nell'art.64 del D.Lgs 30/05, il quale..

La disciplina riguardante la titolarità delle invenzioni dei lavoratori dipendenti è contenuta nell’art. 64 del D.Lgs 30/05, il quale stabilisce che quando l’invenzione viene fatta nell’ambito di un rapporto di lavoro subordinato o in esecuzione ad un contratto i diritti che ne derivano appartengono al datore di lavoro. Al lavoratore spetta solo il diritto ad essere riconosciuto come autore dell’invenzione stessa.

Sempre qualora l’invenzione venga fatta nell’ambito di un rapporto di lavoro o in esecuzione ad un contratto e non è prevista una retribuzione come compenso per l’attività inventiva, nel caso in cui il datore di lavoro ottenga il brevetto è riconosciuto al lavoratore il diritto a ricevere un equo compenso.


Il suo ammontare dovrà essere determinato tenendo conto di una serie di fattori, tra cui lo spessore della protezione conferita dal brevetto all’invenzione, le mansioni svolte, la retribuzione percepita e il contributo che l’inventore ha ricevuto dall’organizzazione del datore di lavoro.

Nel caso in cui le parti non raggiungano un accordo circa l’ammontare dell’equo compenso, questo viene determinato da un collegio di arbitratori composto di tre membri, nominati uno da ciascuna delle parti ed il terzo nominato dai primi due, oppure, in caso di disaccordo, dal presidente della sezione specializzata del Tribunale competente. Tale collegio può essere adito anche in pendenza del giudizio di accertamento della sussistenza del diritto all’equo compenso, tuttavia in tal caso l’esecutività della sua decisione è subordinata a quella della sentenza sull’accertamento del diritto.

La normativa attualmente vigente considera fatta nell’ambito di un rapporto di lavoro o in esecuzione ad un contratto l’invenzione per la quale sia chiesto il brevetto entro un anno da quando l’inventore ha lasciato l’azienda nel cui campo di attività l’invenzione stessa rientra.

Rispondi