Informazioni sul concorso scuola dal ministro Profumo

di Stefania Russo Commenta

In attesa del bando ufficiale che sarà pubblicato martedì 25 settembre, dall'audizione del Ministro dell’Istruzione, dell'Università...

In attesa del bando ufficiale che sarà pubblicato martedì 25 settembre, dall’audizione del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Francesco Profumo tenuta ieri sono arrivate indicazioni importanti in merito al già annunciato concorso scuola che si terrà durante i prossimi mesi e finalizzato al reclutamento di docenti.

La prova preselettiva si terrà a dicembre e consisterà in 50 quesiti, di cui 7 riguarderanno la parte informatica, 7 la parte linguistica e i restanti 36 serviranno a testare le capacità logiche-deduttive. La durata del test sarà di 50 minuti, quindi gli aspiranti docenti avranno a disposizione un minuto per rispondere a ciascuna domanda.


Questa prova, ha spiegato Profumo, sarà uguale per tutte le classi di insegnamento in quanto è finalizzata sia a valutare caratteristiche di base, ovvero capacità logica e capacità deduttiva, sia ad allineare la scuola alle direttive europee andando a prendere in considerazione due importanti elementi, quello linguistico e quello dell’alfabetizzazione informatica. Il concorso sarà organizzato in maniera tale da consentire ai candidati di conoscere immediatamente il risultato finale, inoltre verrà messo a disposizione un “esercitatore” al fine di consentire loro di prepararsi adeguatamente.

Alla prova preselettiva seguiranno altre due prove, una prova di competenza, diversa per ciascuna classe di insegnamento, e un’altra di attitudine, durante la quale l’aspirante professore dovrà simulare una lezione.

Rispondi