Indennità una tantum co.co.pro. 2013

di Stefania Russo 3

L'Inps con la circolare n. 38 del 14 marzo 2013 ha fornito alcuni chiarimenti in merito ai requisiti richiesti per fruizione....

L’Inps con la circolare n. 38 del 14 marzo 2013 ha fornito alcuni chiarimenti in merito ai requisiti richiesti per fruizione dell’indennità una tantum da parte dei collaboratori con contratto a progetto nel corso del 2013, in virtù delle modifiche introdotte dalla riforma del lavoro (legge 92/2012).

In particolare, l’articolo 2 della suddetta legge prevede che a partire dal 1° gennaio 2013 tale indennità debba essere riconosciuta solo ai collaboratori coordinati e continuativi iscritti in via esclusiva alla gestione separata presso l’Inps, che soddisfino al contempo una serie di requisiti.


A fronte di ciò, dunque, risultano anzitutto esclusi i soggetti titolari di redditi di lavoro autonomo, anche se iscritti alla gestione separata, nonché tutti gli altri lavoratori iscritti alla gestione separata a vario titolo ma non inquadrabili nell’ambito di applicazione dei contratti di collaborazione a progetto, come ad esempio assegnisti di ricerca, i dottorandi di ricerca con borsa di studio, ecc. Sono inoltre esclusi i soggetti assicurati presso altre casse previdenziali.

Per quanto riguarda i requisiti, che devono essere soddisfatti “in via congiunta”, figurano:
– aver operato nel corso dell’anno precedente in regime di monocommittenza;
– aver conseguito nel corso dell’anno precedente un reddito lordo complessivo soggetto a imposizione fiscale non superiore al limite di 20.000 euro;
– l’accredito nell’anno di riferimento, presso la gestione separata, di un numero di mensilità non inferiore a uno;
– un periodo di disoccupazione ininterrotto di almeno due mesi nell’anno precedente;
– l’accredito nell’anno precedente di almeno quattro mensilità presso la predetta gestione separata.

Commenti (3)

  1. … in pratica se non sei stato disoccupato per due mesi l’anno prima è inutile che la chiedi … stato ladro!

  2. Ma io sono disoccupata in quest’anno, vorrà dire che la “disoccupazione” la prenderò nel 2014?
    Che vergogna!!!

  3. Il mio ultimo contratto co.co.pro è scaduto il 31 gennaio 2013 (apr 2012/gen 2013, posso chiedere la Indennità una tantum co.co.pro. 2013?
    Faccio presente che nel 2012 ho lavorato anche per 3 mesi gen/mar come lavoro occasionale.
    Grazie

Rispondi