Detrazioni Irpef figli a carico 2013

di Stefania Russo Commenta

La legge di stabilità 2013, pubblicata in Gazzetta Ufficiale lo scorso 29 dicembre, prevede un aumento delle detrazioni...

La legge di stabilità 2013, pubblicata in Gazzetta Ufficiale lo scorso 29 dicembre, prevede un aumento delle detrazioni Irpef per i figli a carico e per i figli portatori di handicap.

In particolare, a partire dal 1° gennaio 2013 le detrazioni per ciascun figlio vengono portate da 800 a 950 euro e da 900 a 1.220 euro per ciascun figlio di età inferiore ai tre anni. Per ciascun figlio portatore di handicap, invece, le predette detrazioni sono aumentate di un importo pari a 400 euro.


La detrazione, ricordiamo, è ripartita nella misura del 50% tra i genitori non legalmente ed effettivamente separati oppure, previo accordo tra gli stessi, spetta al genitore che possiede un reddito complessivo di ammontare più elevato.

In caso di separazione legale ed effettiva o di annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, la detrazione spetta al genitore affidatario, mentre in caso di affidamento congiunto o condiviso la detrazione è ripartita nella misura del 50% tra i genitori.

Qualora il genitore affidatario, oppure in caso di affidamento congiunto uno dei genitori affidatari, non possa usufruire in tutto o in parte della detrazione per limiti di reddito, la detrazione è assegnata per intero al secondo genitore, che però, salvo diverso accordo tra le parti, è tenuto a corrispondere all’altro genitore affidatario un importo pari all’intera detrazione oppure, in caso di affidamento congiunto, pari al 50% della detrazione stessa. In caso di coniuge fiscalmente a carico dell’altro, la detrazione compete a quest’ultimo per l’intero importo.

Rispondi