Cure termali Inps strutture convenzionate 2013

di Stefania Russo Commenta

I lavoratori dipendenti, in presenza di particolari patologie e requisiti contributivi, hanno diritto a fruire delle...

inps

I lavoratori dipendenti, in presenza di particolari patologie e requisiti contributivi, hanno diritto a fruire delle cure termali a scopo terapeutico al di fuori delle ferie previste dal contratto collettivo nazionale di riferimento, purchè questo avvenga presso una delle strutture convenzionate con l’Inps.

Tra i requisiti richiesti per poter fruire delle cure termali in un periodo che si va ad aggiungere a quello delle ferie, con retribuzione a carico dell’Inps nella stessa misura prevista in caso di malattia, figura anzitutto l’esistenza di una specifica patologia che richiede tali cure.


In particolare, il lavoratore dipendente deve risultare affetto da malattie reumatiche, malattie delle vie respiratorie, malattie dermatologiche, malattie ginecologiche, malattie ORL, malattie dell’apparato urinario o malattie vascolari.

Il lavoratore deve avere almeno 5 anni di anzianità assicurativa Inps, almeno 3 anni di contribuzione nei 5 anni precedenti la richiesta, non deve avere già goduto o non dover godere nello stesso anno di prestazioni termali a carico della ASL o di un altro ente, non deve aver raggiunto i limiti di età previsti per la richiesta della pensione di vecchiaia, non essere titolare di assegno di invalidità o pensione di inabilità.

La durata del permesso per le cure termali non può essere superiore a 15 giorni l’anno e la richiesta deve essere effettuata attraverso patronati, mediante il contact center al numero 803.164 oppure utilizzando i servizi online Inps.

Di seguito i link per visualizzare l’elenco delle strutture convenzionate con l’Inps per l’anno 2013.

Allegato 1
Allegato 2

Rispondi