Credito d’imposta a chi assume personale qualificato

di Vito Verna Commenta

Le domande, che potranno venir inviate in qualsiasi momento e, lo ripetiamo, senza limitazioni di sorta, potranno essere presentate in forma telematica in base alle specifiche modalità disposte dal Ministero dello Sviluppo Economico, in concerto con il Ministero dell'Economia e delle Finanze, e sulle quali potrete trovare maggiori informazioni sui siti internet ufficiali dei su indicati dicasteri.

Credito d'imposta a chi assume personale qualificato

Buone notizie, se non addirittura ottime, per tutte quelle aziende italiane, soprattutto se di medie e piccole dimensioni, attive nei più disparati settori dell’innovazione e della ricerca tecnologica e scientifica, nonché di quelle bisognose, a qualunque titolo, di personale altamente qualificato, poiché grazie al decreto Sviluppo del Ministro dello Sviluppo Economico, dei Trasporti e delle Infrastrutture Corrado Passera, recentemente pubblicato in Gazzetta Ufficiale, avrebbero la possibilità di cogliere le incredibili opportunità, in tema di crescita e ripresa economica, messe in campo dal Governo Monti.

CERTIFICAZIONE CONTRATTI DI RETE TRA IMPRESE

Chiunque, infatti deciderà di assumere personale altamente qualificato, senz’alcuna sorta di limite temporale ne alcuna altra limitazione di sorta, ovverosia né tecnica né burocratica, potrà godere degli incentivi messi a disposizione dal Governo Monti e, in particolar modo, quelli messi disposizione di tutte le PMI italiane affinché queste ultime possano cercare di ridurre il costo del lavoro, ormai veramente esorbitante, così da tornare competitive in Italia ed in Europa.

CODICE FISCALE RETI D’IMPRESA

Quanti, dunque, provvederanno ad assumere chiunque possa dimostrare di aver frequentato, sia in Italia che all’estero (purché il titolo di studio conseguito in qualunque parte del mondo possa considerarsi equipollente ai sensi dell’attuale legislazione vigente), un dottorato di ricerca universitario piuttosto che una qualsiasi laurea magistrale, purché, naturalmente, l’ambito di studi sia riconducibile all’ambiente tecnico-scientifico, potrà godere di sostanziose agevolazioni fiscali, concesse sotto forma di credito di imposta, che andranno ad abbattere, addirittura del 35%, il costo del lavoro inerente il dipendente specializzato appena assunto.

MODELLO AGEVOLAZIONI RETI D’IMPRESA

Le domande, che potranno venir inviate in qualsiasi momento e, lo ripetiamo, senza limitazioni di sorta, potranno essere presentate in forma telematica in base alle specifiche modalità disposte dal Ministero dello Sviluppo Economico, in concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, e sulle quali potrete trovare maggiori informazioni sui siti internet ufficiali dei su indicati dicasteri.

Rispondi