Contributi colf e badanti 2013

di Stefania Russo Commenta

L'Inps ha provveduto anche quest'anno ad aggiornare gli importi dei contributi che dovranno versare i datori di lavoro di colf...

L’Inps ha provveduto anche quest’anno ad aggiornare gli importi dei contributi che dovranno versare i datori di lavoro di colf, badanti e altre categorie di lavoratori domestici, provvedendo poi a trattenere dalla busta paga la quota dell’importo versato che risulta a carico del lavoratore stesso.

Al riguardo occorre anzitutto distinguere tra rapporti di lavoro a tempo determinato e rapporti di lavoro a tempo indeterminato. In particolare, nel caso in cui al contratto non sia stato apposto un termine, i contributi da versare sulla base della retribuzione oraria sono i seguenti:


– retribuzione oraria effettiva fino a 7,77 euro (convenzionale 6,88 euro), il contributo da versare comprensivo di quota CUAF è di 1,37 euro di cui 0,35 euro a carico del lavoratore, mentre senza quota CUAF è di 1,38 euro di cui 0,35 euro a carico del lavoratore;
– retribuzione oraria effettiva oltre 7,77 euro e oltre 9,47 euro (convenzionale 7,77 euro), il contributo da versare comprensivo di quota CUAF è di 1,55 euro di cui 0,39 euro a carico del lavoratore, mentre senza quota CUAF è di 1,56 euro di cui 0,39 euro a carico del lavoratore;
– retribuzione oraria effettiva oltre 9,47 euro (convenzionale 9,47 euro), il contributo da versare comprensivo di quota CUAF è di 1,89 euro di cui 0,47 euro a carico del lavoratore, mentre senza quota CUAF è di 1,90 euro di cui 0,47 euro a carico del lavoratore;
– in caso di orario di lavoro oltre le 24 ore settimanali (retribuzione convenzionale 5,00 euro), il contributo da versare, sia comprensivo di quota CUAF che senza tale quota, è di 1,00 euro di cui 0,25 euro a carico del lavoratore.

In caso di rapporto di lavoro domestico a tempo determinato, invece, i contributi da versare sono i seguenti:
– retribuzione oraria effettiva fino a 7,77 euro (convenzionale 6,88 euro), il contributo da versare comprensivo di quota CUAF è di 1,47 euro di cui 0,35 euro a carico del lavoratore, mentre senza quota CUAF è di 1,48 euro di cui 0,35 euro a carico del lavoratore;
– retribuzione oraria effettiva oltre 7,77 euro e oltre 9,47 euro (convenzionale 7,77 euro), il contributo da versare comprensivo di quota CUAF è di 1,66 euro di cui 0,39 euro a carico del lavoratore, mentre senza quota CUAF è di 1,67 euro di cui 0,39 euro a carico del lavoratore;
– retribuzione oraria effettiva oltre 9,47 euro (convenzionale 9,47 euro), il contributo da versare comprensivo di quota CUAF è di 2,02 euro di cui 0,47 euro a carico del lavoratore, mentre senza quota CUAF è di 2,03 euro di cui 0,47 euro a carico del lavoratore;
– in caso di orario di lavoro oltre le 24 ore settimanali (retribuzione convenzionale 5,00 euro), il contributo da versare, sia comprensivo di quota CUAF che senza tale quota, è di 1,07 euro di cui 0,25 euro a carico del lavoratore.

Rispondi