Nuovo apprendistato nella Regione Lazio

di Filadelfo Scamporrino Commenta

E' in atto la trattativa per stipulare un’apposita convenzione tra la Regione Lazio, il Ministero del Lavoro e quello dell’Istruzione.

Risorse per complessivi 35 milioni di euro, a valere sull’anno 2012, da mettere sul piatto per il sostegno alla formazione-lavoro, ed in particolare per il nuovo apprendistato a tre livelli. Succede nella Regione Lazio dove, per il primo livello dell’apprendistato, quello relativo al conseguimento della qualifica professionale, è in atto la trattativa per stipulare un’apposita convenzione tra la Regione Lazio, il Ministero del Lavoro e quello dell’Istruzione.

A darne notizia è stato il Governatore Polverini che al riguardo ha precisato come con il primo livello di apprendistato, e grazie ad un milione di euro di stanziamenti, sarà possibile per i giovani di età compresa tra 15 ed i 18 anni diventare operatori ai servizi di promozione ed accoglienza, oppure operatori della ristorazione.



APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE IN EDILIZIA

Per il secondo livello di apprendistato, quello cosiddetto professionalizzante, la Regione Lazio farà leva su un progetto denominato “Gli Introvabili” frutto di un’intesa con la Confartigianato. In pratica il progetto consiste nel tracciare la mappa della domanda e dell’offerta di apprendisti in ragione di quelle figure che le PMI artigiane non riescono a trovare.

NOVITA’ APPRENDISTATO 2012

Sul terzo livello di apprendistato, quello che riguarda la ricerca e l’alta formazione, la Regione Lazio mira ad investire risorse per complessivi 2 milioni di euro attraverso 400 voucher in alta formazione da 5.000 euro l’uno. In questo caso l’Amministrazione regionale, al fine di sostenere il terzo livello dell’apprendistato, mira a siglare accordi con le Università del Lazio.

Rispondi