Lettera di presentazione

di Stefania Russo Commenta

La lettera di presentazione può essere definita come una sorta di introduzione al curriculum vitae, dal momento che ha la funzione di catturare..

La lettera di presentazione può essere definita come una sorta di introduzione al curriculum vitae, dal momento che ha la funzione di catturare l’attenzione del destinatario mettendo in risalto lo stretto collegamento esistente tra le proprie capacità e i requisiti richiesti.

Per far si che il destinatario sia realmente attratto e che continui nella lettura del curriculum è bene che la lettera di presentazione sia compilata rispettando alcune semplici regole.


Anzitutto è bene che usare il colore nero e optare per un font semplice e chiaro, occorre apporre in alto il proprio nome, cognome, indirizzo, numero di telefono e indirizzo di posta elettronica, inoltre se possibile bisogna indicare il responsabile destinatario del curriculum.

A questo punto bisogna scrivere la lettera. Il consiglio è quello di essere brevi ma al tempo stesso efficaci e diretti, di non superare le 20 righe e di suddividere la lettera in tre parti: nella prima bisogna descrivere brevemente le proprie competenze e la sussistenza dei requisiti richiesti, nella seconda le competenze acquisite durante gli studi e le precedenti esperienze lavorative e, infine, nella terza l’interesse ad approfondire la reciproca conoscenza mediante un colloquio.

E’ utile personalizzare la lettera di presentazione in base al settore di mercato dell’annuncio a cui si risponde, inoltre la lettera di presentazione deve sempre essere firmata e, se possibile, deve recare il numero o la sigla dell’annuncio a cui si sta rispondendo.

Rispondi