Come rendere interessante un curriculum

di Stefania Russo Commenta

La crisi economica ha messo a dura prova la sopravvivenza delle imprese italiane e la loro capacità di investire...

La crisi economica ha messo a dura prova la sopravvivenza delle imprese italiane e la loro capacità di investire, per questo continua a crescere di mese in mese il numero dei lavoratori licenziati e con esso quello delle persone che si ritrovano senza un lavoro, costrette a mandare curriculum a qualunque azienda in cerca di un collaboratore.

In un simile contesto, per far si che la propria candidatura venga presa in considerazione, è necessario utilizzare degli accorgimenti nella redazione del curriculum vitae e della lettera di presentazione, in modo tale da non passare inosservati.


Partiamo dalla lettera di presentazione, che non può assolutamente essere omessa in quanto riveste un’importanza fondamentale. Essa deve essere redatta tenendo ben presente l’annuncio di lavoro per il quale ci si candida, deve quindi essere attinente e personalizzata, oltre che breve e concisa.

Per il curriculum è possibile ricorrere ad un esempio curriculum vitae disponibile gratuitamente su internet, facendo però ben attenzione a personalizzarlo secondo quelle che sono le proprie competenze e attitudini. Anche in questo caso bisogna sempre tenere bene a mente la posizione lavorativa per la quale ci si candida, facendo quindi leva su esperienze lavorative simili e su attitudini personali che consentono di svolgere al meglio la mansione per la quale l’azienda ricerca un collaboratore.

Oltre che le mansioni svolte in precedenza, può essere utile indicare anche i risultati raggiunti nelle precedenti esperienze lavorative, come ad esempio un incremento delle vendite o la capacità di aver risolto situazioni problematiche. Il tutto sempre senza dire bugie, in quanto il rischio è di trovarsi in situazioni imbarazzanti e poco piacevoli.

Rispondi