Come iscriversi all’albo dei mediatori creditizi

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Per ottenere un prestito, un finanziamento o un mutuo, un privato o un’impresa può rivolgersi direttamente in banca, oppure affidarsi ad una terza parte, che fornisce consulenza ed assistenza nell’ottenimento del credito.

Per ottenere un prestito, un finanziamento o un mutuo, un privato o un’impresa può rivolgersi direttamente in banca, oppure affidarsi ad una terza parte, che fornisce consulenza ed assistenza nell’ottenimento del credito. Questa parte terza è rappresentata dal mediatore creditizio, che per operare deve iscriversi presso un apposito Albo gestito dall’UIC, Ufficio Italiano Cambi, incorporato dalla Banca d’Italia.

Dal sito Internet Uic.it chi è interessato a diventare mediatore creditizio può scaricare la modulistica per presentare domanda. Trattandosi di un lavoro legato alla finanza, così come le banche e le società finanziarie, anche i mediatori creditizi sono soggetti ad una stretta vigilanza che può portare in caso di gravi irregolarità e di gravi condotte alla sospensione o alla cancellazione dall’Albo.



ESENZIONE IVA CORSI PER MEDIATORI PROFESSIONISTI

Per presentare domanda, nel rispetto dei requisiti, occorre avere quantomeno il diploma di scuola media superiore; ma a presentare domanda, oltre che i privati, possono essere anche le società che, quindi, possono operare in qualità di mediatore creditizi come dei veri e propri broker, ovverosia degli intermediari che si frappongono tra le istituzioni finanziarie ed i clienti.

DIVENTARE MEDIATORE CIVILE

Nel momento in cui è stata presentata la domanda, l’Ufficio Italiano Cambi provvederà ad esaminarla e, nel caso, potrà anche richiedere l’inoltro di documentazione aggiuntiva. Così come poi, a domanda accettata, è compito del mediatore creditizio comunicare ogni eventuale variazione legata all’attività esercitata. I controlli sull’operato, basato sulla trasparenza, sono a cura della Guardia di Finanza, ed in particolare del Nucleo speciale di polizia valutaria.

Rispondi