Colloquio di lavoro telefonico consigli

di Stefania Russo Commenta

Sono sempre di più le aziende che prima di incontrare di persona i singoli candididati decidono di sottoporli...

Sono sempre di più le aziende che prima di incontrare di persona i singoli candididati decidono di sottoporli ad un colloquio telefonico, una modalità di selezione del personale che consente di ridurre il notevolmente il numero dei candidati e che viene utilizzata soprattutto quando il posto di lavoro offerto risulta piuttosto ambito e i pretendenti che hanno inviato la propria condidatura per cercare ricoprirlo sono centinaia.

Il colloquio di lavoro telefonico, tuttavia, alla pari del colloquio di lavoro “tradizionale”, non deve essere affatto sottovalutato. Per fare una buona impressione ed essere chiamati per un secondo incontro occorre seguire una serie di regole semplici ma al tempo stesso indispensabili per avere delle chance.


Per fare una buona impressione e per evitare che il proprio nome venga depennato dalla lista è prima di tutto indispensabile concentrarsi esclusivamente sulla conversazione telefonica, è inoltre opportuno eliminare ogni rumore di sottofondo, spegnendo radio, televisione e chiudendo le finestre.

[LEGGI] DOMANDE FREQUENTI COLLOQUIO DI LAVORO

E’ indispensabile avere un tono di voce cordiale ed essere gentili con il selezionatore, rispondere in maniera esaustiva alle domande che ci vengono poste e fare delle domande, non solo per mostrare di essere interessati all’azienda e alla posizione aperta ma anche per capire se la nostra risposta è stata sufficiente o se è necessario approfondirla ulteriormente.

Anche in questo caso, come in tutti i colloqui di lavoro, è indispensabili mostrarsi motivati e interessati alla posizione offerta, evitando di lasciare intere di essersi candidati solo perchè si è alla ricerca di un “qualunque” lavoro.

[LEGGI] CURRICULUM VITAE E CODICE QR

Sul fronte dell’inquadramento e della retribuzione che ci si attende è però bene essere sinceri fin dal principio, in modo tale mettere subito in chiaro quelle che sono le nostre aspettative, soprattutto se da questo punto di vista non si è disposti a scendere sotto una determinata soglia.

Alla fine della telefonata non bisogna mai dimenticare di ringraziare l’interlucutore, a prescindere da come pensiamo sia andato il colloquio, essere gentili e cortesi può senza dubbio tornarci utile.

Rispondi