Assunzioni disoccupati incentivate

di Vito Verna Commenta

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 52 di venerdì 2 marzo 2012 sarebbe stato pubblicato il testo del decreto del 31 ottobre del 2011 che avrebbe prorogato la possibilità, per tutti i datori di lavoro italiani, di assumere disoccupati ottenendone, in cambio, sostanziose incentivazioni.

Assunzioni disoccupati incentivate

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 52 di venerdì 2 marzo 2012 sarebbe stato pubblicato il testo del decreto del 31 ottobre del 2011 che, come forse alcuni sapranno, avrebbe prorogato, almeno sino al 31 dicembre 2012, la possibilità, per tutti i datori di lavoro italiani, di assumere disoccupati ottenendone, in cambio, sostanziose incentivazioni.

NOVITA’ DECRETO SEMPLIFICAZIONI

Stante la proroga del provvedimento in base al quale si potrebbe godere dell’indennità di disoccupazione conteggiando, al fine del raggiungimento delle famose 52 settimane lavorative nell’arco dell’ultimo biennio, non solamente dei periodi di effettiva disoccupazione bensì anche dei periodi di  lavoro subordinati ad un contratto a progetto piuttosto che di collaborazione coordinata e continuativa, vediamo, nel dettaglio, le novità.

MORATORIA 2012 SUI DEBITI DELLE PMI

ASSUNZIONE DEI DISOCCUPATI OVER 50

Chiunque assuma soggetti disoccupati di età superiore ai 50 anni potrà godere di una riduzione dei contributi a proprio carico pari al 10%.

RETI DI IMPRESA PER SUPERARE LA CRISI

Il limite, naturalmente, sarebbe riconosciuto nel limite di 3.600.000 di euro, equivalente al limite di spesa sostenuto dall’INPS nell’anno 2011.

ASSUNZIONE DEL PERSONALE IN MOBILITA’

Prosegue, anche per il 2012 e nel limite di 8.000.000 di euro, equivalente alla spesa dell’INPS nell’anno 2011, la riduzione dei contributi a carico dei datori di lavoro che assumano lavoratori in mobilitò con anzianità contributiva pari a 35 anni

ASSUNZIONE DEI DISOCCUPATI

Sino al 31 dicembre 2012 la contribuzione figurativa  integrativa, nel limite dei 60.000 euro di spesa sostenuti nel 2011 dall’INPS, è riconosciuta ai datori di lavoro che assumano i beneficiari di qualsiasi trattamento di sostegno al reddito non connesso a sospensioni dal lavoro che abbiano almeno trentacinque anni di anzianita’ contributiva.

Rispondi