Aliquote contributive gestione separata 2013

di Stefania Russo Commenta

L'Inps con la circolare n. 27 del 12 febbraio 2013 ha indicato le aliquote contributive relative per i soggetti iscritti..

L’Inps con la circolare n. 27 del 12 febbraio 2013 ha indicato le aliquote contributive per i soggetti iscritti alla gestione separata, assicurati presso altre forme previdenziali obbligatorie o titolari di pensione.

In particolare, per l’anno 2013 l’aliquota contributiva e di computo è stata elevata al 20%, con un incremento del 2% rispetto allo scorso anno, mentre rimane ferma al 27% quella per i soggetti privi di altra tutela previdenziale obbligatoria.


Allo stesso modo resta invariata rispetto allo scorso anno la ripartizione dell’onere contributivo tra collaboratore e committente, fissata nella misura rispettivamente di un terzo e due terzi, mentre nel caso dell’associazione in partecipazione la ripartizione tra associante ed associato è fissata nella misura rispettivamente del 55% e del 45%.

Al riguardo la circolare rammenta che versamento dei contributi deve essere eseguito mediante l’utilizzo del modello F24 dal titolare del rapporto contributivo entro il giorno 16 del mese successivo a quello in cui è stato corrisposto il compenso, mentre per i professionisti iscritti alla gestione separata l’onere contributivo è tutto a carico dei soggetti stessi e in tal caso il versamento deve essere eseguito tramite il modello F24 telematico alle scadenze fiscali previste per il pagamento delle imposte sui redditi.

La circolare fissa inoltre il massimale e il minimale annuo di reddito. In particolare, le suddette aliquote sono applicabili con riferimento ai redditi conseguiti dagli iscritti alla gestione separata fino al raggiungimento di un massimale di reddito pari a 99.034,00 euro, mentre il minimale per l’anno 2013 è pari a 15.357,00 euro.

Rispondi