Bando privatizzazione Tirrenia

di Giuseppe Aymerich Commenta

La compagnia di navigazione Tirrenia, una delle ultime grandi società pubbliche del nostro Paese, inizia il proprio cammino verso la privatizzazione..

privatizzazione tirrenia

La compagnia di navigazione Tirrenia, una delle ultime grandi società pubbliche del nostro Paese, inizia il proprio cammino verso la privatizzazione. Nei principali quotidiani del 23 dicembre, infatti, è stato pubblicato il bando di Fintecna.
Oltre alla Tirrenia, viene ceduta anche la controllata Siremar, che cura i collegamenti fra la Sicilia e le sue isole minori, e che la Regione siciliana aveva rifiutato di acquisire (mentre le altre controllate – Caremar, Saremar e Toremar – sono state rilevate dalle Regioni Campania, Sardegna e Toscana).


Il bando prevede la privatizzazione integrale della Tirrenia e della Siremar. La prima fase dell’iter prevede la presentazione di manifestazioni di interesse entro le ore dodici del prossimo 19 febbraio; non è ancora, però, stato definito nel dettaglio come proseguirà la procedura.

Possono presentare la manifestazione d’interesse sia singole società, sia cordate. La domanda può essere inviata anche da nuove società costituite ad hoc. L’importante è che si tratti di soggetti privati: eventuali soggetti pubblici che volessero partecipare potrebbero soltanto proporsi come soci di minoranza di potenziali cordate. Questo potrebbe riguardare la Regione Sicilia, che, dopo aver rinunciato alla sola Siremar, pare interessata all’acquisto dell’intera Tirrenia.

Non ha importanza se i partecipanti alla gara sono italiani o stranieri; è però necessario che abbiano un patrimonio netto pari ad almeno dieci milioni di euro.


Inoltre gli interessati dovranno impegnarsi a prendersi carico dell’intero carico di debiti accumulati dalla società pubblica: e questo è certo l’ostacolo principale. Al contrario del caso-Alitalia, infatti, in cui i contribuenti hanno dovuto pagare di tasca loro gran parte del suo salvataggio, stavolta la strada scelta dal Governo sembra diversa.

E non è una differenza da poco, considerando che la Tirrenia, da molti anni, ha accumulato passività oggettivamente enormi e perfino difficili da stimare.

Rispondi